FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

focus

Pinamonti: “Inter, non è mai facile fare la riserva. Empoli? Sono soddisfatto”

Pinamonti: “Inter, non è mai facile fare la riserva. Empoli? Sono soddisfatto”

L'Arciere di Cles in esclusiva a Tuttomercatoweb.com: "Ero il primo a volermi mettere in gioco"

Mattia Zangari

E' decisamente positivo il bilancio tracciato da Andrea Pinamonti dopo i primi mesi trascorsi a Empoli: "Personalmente sono soddisfatto del mio avvio: sono a 4 gol, il mio record è 5, spero di continuare così. Devo mettermi in testa assolutamente la doppia cifra: voglio migliorare, l'obiettivo è quello", ha raccontato l'Arciere di Cles in esclusiva a Tuttomercatoweb.com. 

La scelta presa in estate di lasciare l'Inter, proprietaria del suo cartellino, per trovare minuti in prestito con una neopromossa sta pagando: "Ero il primo a volermi mettere in gioco. All'Inter ho giocato poco, lo sapevo ma non è mai facile giocare una stagione da riserva. Anche qui c'ho messo delle settimane a riprendere il ritmo partita, poi acquisito quello le cose non possono che migliorare. Prendi fiducia. Sono venuto a Empoli anche per Andreazzoli: l'ho già avuto a Genova, il suo gioco è adatto a me. E' offensivo, c'è tanto pressing, anche durante la settimana lavoriamo tanto per poi andare in campo".

L'ambizione massima è la convocazione nella Nazionale italiana maggiore, ammette l'attaccante classe 1999: "Mi aspettavo la domanda. L'Italia sta attraversando un periodo di difficoltà, ma fa parte del gioco. Tre mesi fa era la più forte del mondo, ora si passa alle critiche dopo qualche partita. Io posso solo migliorare per puntare al massimo, è una cosa che voglio: voglio arrivare al massimo in tutti i miei obiettivi, ne fa parte anche la Nazionale. Ci proveremo".

Quel che è certo è che, dopo tre anni nel calcio professionistico, Pina ora si sente all'altezza: "Mi sento più maturo, le esperienze che si fanno ti aiutano a crescere. Ne ho fatte tante: ho lottato per non retrocedere a Frosinone e Genoa all'essere in un gruppo vincente all'Inter. Gli step mi hanno fatto maturare, devo ancora migliorare ma mi sento maturato e consapevole, sono sicuro che possa essere una bella annata per la squadra e per me".

tutte le notizie di