Per presentare la sfida di lunedì tra Inter e Shakhtar Donetsk, Sky Sport ha intervistato una persona che conosce molto bene entrambe le squadre, vale a dire il doppio ex Mircea Lucescu, oggi allenatore della Dinamo Kiev. Il tecnico romeno parla così dell'incrocio della semifinale di Europa League: "Come si batte lo Shakhtar? Difficile batterli in questo momento, hanno un'organizzazione di gioco eccezionale. Usano questo sistema di gioco da tanto tempo, con tanti brasiliani che portano qualcosa di diverso sul piano tecnico. Sarà dura per l'Inter trovare palla quando lo Shakhtar gestirà il possesso. Sarà una partita molto interessante, tra l'organizzazione e l'abilità nel controllare le partite degli ucraini e l'aggressività e le individualità dei nerazzurri. Allo Shakhtar abbiamo creato un sistema grazie al lavoro del presidente Rinat Achmetov, gli allenatori devono adattarsi a questo sistema. Io penso che questa squadra può vincere il titolo". 

Ma qual è un punto debole dello Shakhtar?
"Sarà essenziale la disponibilità dei giocatori a correre. Affrontai Conte quando era alla Juventus, quindi conosce bene lo Shakhtar: non è cambiata molto tatticamente in questi anni, le ripartenze dell'Inter potranno fare male agli ucraini".

Stupito da Pirlo allenatore della Juve?
"Io me lo aspettavo, come Diego Simeone era un giocatore di centrocampo che non riusciva a stare fuori dal campo. Sono convinto che farà molto bene".

Qual è il giocatore più pericoloso?
"Direi che Alan Patrick è cresciuto molto; è entrato bene in questo sistema dopo alcune partenze importanti ed è fondamentale a metà campo. Lui e Marcos Antonio sono molto bravi. Poi c'è Marlos che è eccezionale, con Taison ha una grande esperienza. Fino a Junior Moraes, che segna ad ogni pallone che incrocia. Senza dimenticare Kovalenko".  

Ma farà un po' il tifo per l'Inter?
"Lo Shakhtar ha i miei ragazzi, ma l'Inter è la mia squadra italiana. Anche se ora con Pirlo e Baronio magari cambierò qualcosa...".

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - VITALIY MIKOLENKO, UN TALENTO IN OTTICA INTER

Sezione: Focus / Data: Gio 13 agosto 2020 alle 14:53
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print