FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

focus

Skriniar: “Tanti gol presi? Queste sono le squadre di Inzaghi. Serve equilibrio”

Skriniar: “Tanti gol presi? Queste sono le squadre di Inzaghi. Serve equilibrio”

Il difensore slovacco in conferenza: "Hakimi è fortissimo, ma Matteo c'era anche l'anno scorso. Non c'è tanta differenza"

Christian Liotta

Insieme a Simone Inzaghi, è Milan Skriniar a rispondere alle domande dei giornalisti nella conferenza stampa della vigilia di Inter-Sheriff Tiraspol, match valido per la terza giornata di Champions League. Queste le parole del difensore slovacco:

L'anno scorso sulla corsia di destra c'era Hakimi, giocatore ultraoffensivo. Quest'anno ci sono invece Dumfries e Darmian che sono più bilanciati. Cosa cambia tra le due situazioni?

"Hakimi è fortissimo, lo sappiamo tutti. Ma anche l'anno scorso con Darmian ho giocato tante partite e ci troviamo bene, così come con Denzel. Non c'è molta differenza, faccio il mio ruolo e tutti cerchiamo di aiutare per il bene della squadra".

Nelle ultime sette giornate di campionato, avete sempre subito almeno una rete. Un caso o sentite un po' la stanchezza e l'adattamento al nuovo modo di giocare?

"Sicuramente stiamo subendo tanti gol ma le squadre di Inzaghi sono fatte così. Dobbiamo trovare l'equilibrio in attacco e in difesa, se non prendi gol ci sono più possibilità di vincere. Prendiamo tanti gol, non siamo contenti e dobbiamo migliorare".

Cosa è cambiato nel tuo modo di attaccare l'area? Quest'anno hai già fatto due gol, solo un caso?

"Abbiamo buonissimi battitori che calciano molto bene, sono contento di trovare qualche palla in area. Spero di fare qualche altro gol".

C'è stato un confronto tra giocatori più esperti e nuovi su come migliorare il percorso in Champions?

"Secondo me non serviva neanche, anche i nuovi sanno che in Champions vogliamo andare avanti. Secondo me non serviva, sappiamo tutti cosa significa giocare per l'Inter e cosa significa giocare in Champions. Dobbiamo concentrarci sulla partita di domani".

FcIN - Per un giocatore che spesso è in Nazionale come te è più difficile giocare in questo periodo di stagione con tre finestre, specie ora che le partite in ogni blocco sono tre e non due?

"Non penso che sia più difficile. Sicuramente sono tante partite ma se giochi in grandi squadre come l'Inter ci sono la Champions, il campionato, tutte grandi competizioni e vuoi andare avanti. Abbiamo giocatori forti e siamo contenti di come stiamo giocando le competizioni".

tutte le notizie di