Anche il Corriere dello Sport conferma: Steven Zhang, accompagnato dagli ad Marotta e Antonello, oggi sarà alla Pinetina per parlare con la squadra del taglio di un paio di mensilità, primo mossa presa dal club dopo aver varato la politica di austerity e contenimento dei costi (dal 10 al 20%). "Evitare di pagare circa 35 milioni di euro lordi da qui a fine stagione - si legge sul quotidiano romano  farebbe tremendamente comodo a un bilancio disastrato dalla chiusura degli stadi, soprattutto perché Suning non è ancora riuscita a chiudere il maxi finanziamento da 250-270 milioni che permetterebbe di assolvere a tutte le scadenze nel 2020-21 e di impostare la prossima stagione".
Di questa opzione, però, lo spogliatoio non vuol neppure sentir parlare per due motivi: si sta chiudendo una stagione interminabile iniziata praticamente dopo il lockdown dell'anno scorso e la sforbiciata è l'opposto del premio che Lukaku e compagni pensavano di meritarsi dopo lo scudetto.

Dal punto di vista normativo, non c'è nulla che ora autorizzi la società allo spostamento dei pagamenti. I giocatori - scrive il Corsport - dovrebbero rinunciare a riscuotere le due mensilità, firmare le liberatorie indispensabili per l'iscrizione alla A 2021-22 e poi raggiungere accordi privati per avere i soldi in futuro. Sulla scia di quanto accaduto a Juventus e Roma, che nella primavera 2020 hanno annunciato la decurtazione di 4 mensilità ai loro calciatori, che però una buona parte di quei soldi li hanno recuperati o li recupereranno. Oggi il presidente introdurrà il discorso, poi nei giorni successivi toccherà all'ad Marotta, affiancato per la parte legale e burocratica dall'avvocato Capellini e dal segretario sportivo Cosentino, incontrare i singoli e arrivare a una quadra. Con poco tempo a disposizione, visto che entro il 31 maggio la Figc aspetta una serie di documenti necessari per l'iscrizione al prossimo campionato.

La questione non riguarda solo i calciatori, ma anche lo staff tecnico e dunque l’ingaggio da 12 milioni netti più 2 di bonus di Antonio Conte. "ll rispetto dell'ultimo anno di contratto, però, dovrebbe essere slegato e rimandato a dopo la partita con la Juventus di sabato o la chiusura del maxi finanziamento. Per dare una risposta sulla sua permanenza, l'ex ct vuole sapere di preciso che sacrifici andranno fatti in termini di cessioni di giocatori e quanto si potrà reinvestire (...). Il rischio, dopo aver vinto, di dover ricostruire l'Inter è alto", chiosa il collega del CdS

VIDEO - TRAMONTANA: "PUNTI DI DOMANDA SUL FUTURO, ASPETTIAMO QUESTA SETTIMANA. E GODIAMOCI L'INTER"

Sezione: Focus / Data: Lun 10 maggio 2021 alle 08:30
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print