FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

focus

Gianfelice Facchetti: “Barella idolo. Skriniar? Ricorda terribilmente mio padre”

Gianfelice Facchetti: “Barella idolo. Skriniar? Ricorda terribilmente mio padre”

Il figlio del grande Giacinto: "E' bello vedere l'attaccamento alla maglia di alcuni giocatori in questa fase storica"

Mattia Zangari

A margine dei 'Giacinto Facchetti Awards', evento andato in scena ieri al conservatorio Verdi di Milano, Gianfelice Facchetti si è soffermato con i colleghi di Sky Sport per parlare della stretta attualità interista: "Il mio idolo nerazzurro oggi è Barella, che è stato portato a Milano da un altro idolo degli anni '80: Matteotti. E' bello vedere l'attaccamento suo e di altri giocatori come Bastoni alla maglia in una fase storica delicata per il club e per il calcio: c'è la sensazione che si può andare oltre le difficoltà e scrivere comunque la storia".

Come hai visto l'Inter in questo avvio di stagione?

"E' partita bene, Inzaghi si è calato subito nella parte. Poi va sottolineato il gran lavoro dei dirigenti che hanno tenuto compatto l'ambiente. Oggi più che mai è bello essere tifosi dell'Inter".

Chi il più 'facchettiano' in rosa?

"Per me Skriniar. Ha una struttura, un modo di correre, alzare la testa e spostare la palla che ricorda terribilmente mio padre: questo mi scalda il cuore".