focus

GdS – L’Inter si specchia in Dzeko: stracciata la carta d’identità

MILAN, ITALY - OCTOBER 24: Edin Dzeko of FC Internazionale celebrates after scoring their team's first goal during the Serie A match between FC Internazionale and Juventus at Stadio Giuseppe Meazza on October 24, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Emilio Andreoli - Inter/Inter via Getty Images )

I dati nelle mani dello staff di Inzaghi raccontano di un giocatore dai numeri decisamente sopra la media di un 35enne

Alessandro Cavasinni

Dopo il riposo di Empoli, a parte i minuti finali, oggi Edin Dzeko torna titolare contro l'Udinese. Come sottolinea la Gazzetta dello Sport, finora il bosniaco è stato una certezza, soprattutto a San Siro: 5 gol in 4 presenze in campionato, che diventano 6 su 6 se valutiamo anche la Champions. "Dzeko è entrato nell’Inter in punta di piedi, ma di nerazzurro sembra vestito da una vita - si legge -. L’Inter si specchia in Edin, è filosoficamente costruita in intorno al bosniaco: con nessun altro attaccante come lui, la manovra offensiva di Inzaghi si sviluppa fluida e le occasioni da rete si moltiplicano. Oggi vicino a lui si giocano una maglia Correa (favorito) e Sanchez. E il centravanti vuole allungare la serie positiva nelle partite in casa. Che poi, fanno rumore anche i numeri assoluti. Al primo anno di Inter solo Nyers e Quaresima (9) e Ronaldo (8) hanno fatto meglio del bosniaco dopo le prime 10 giornate. Per tenere il ritmo del Fenomeno, oggi servirebbero due squilli: attenti, Dzeko ha ricaricato le batterie a Empoli".

"I dati nelle mani dello staff di Inzaghi raccontano di un giocatore dai numeri decisamente sopra la media di un 35enne. Il resto ce lo mette il giocatore, che dedica molto tempo alla fase di preparazione di un allenamento e a quella del recupero post partita", evidenzia la rosea.

tutte le notizie di