L'Inter punterà forte in estate su Nicolò Barella. Lo conferma anche oggi la Gazzetta dello Sport, che spiega l'idea dei nerazzurri per la finestra estiva: "Definita è la strategia di base del mercato dell’a.d nerazzurro Marotta: aggiungere alla rosa attuale non solo profili giovani come quelli di Barella, ma anche elementi di esperienza e profilo internazionale «alto», capaci di far salire subito un paio di gradini, soprattutto in Europa - si legge -. Il primo nome è sempre quello, Luka Modric. Ma se il sogno di aggiungerlo alla «colonia» croata non dovesse prendere contorni reali, l’Inter cercherà comunque un paio di «prodotti finiti» in grado di aggiungere qualità ed esperienza a una rosa che ha assaggiato la Champions per la prima volta quest’anno".

Un big, appunto, e poi un prospetto come Barella, che già viene valutato 50 milioni dal suo club e sul quale il Milan si era mosso con insistenza prima della mannaia del FFP Uefa. "Leonardo aveva chiesto Barella già per gennaio, cercando di chiudere per il Milan prima della sentenza Uefa sulla violazione del Fair Play Finanziario - sottolinea la rosea -. La società rossonera ha poi scelto di non «forzare la mano» nella disputa con Nyon, preferendo aspettare. Così si sono riaperti i giochi: il Napoli di Ancelotti si è aggiunto nella corsa (offerta di 20 milioni più Rog e Ounas) e, anche se non vorrebbe essere coinvolto in un’asta, resta forte sul giocatore. La Premier attira Nicolò: Manchester Utd e Arsenal hanno già redatto dossier più che positivi sull’azzurro e potrebbero decidere un investimento «cash». Per questo l’Inter resta in vantaggio ma all’erta".

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - AGUSTIN ALMENDRA, UNA GIOVANE PANTERA PER IL BOCA

Sezione: Focus / Data: Ven 4 Gennaio 2019 alle 08:33 / articolo letto 15528 volte / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni