focus

Cech: “Lukaku è tornato al Chelsea perché aveva qualcosa in sospeso”

LONDON, ENGLAND - AUGUST 22: Romelu Lukaku of Chelsea celebrates after scoring their side's first goal during the Premier League match between Arsenal and Chelsea at Emirates Stadium on August 22, 2021 in London, England. (Photo by Michael Regan/Getty Images)

Peter Cech, ex portiere e consulente tecnico del Chelsea, commenta il ritorno in Blues di Romelu Lukaku

Raffaele Caruso

"Lukaku è tornato qui perché aveva qualcosa di incompiuto con il club". A parlare Peter Cech, ex portiere e consulente tecnico del Chelsea. "Quando si è trasferito al Chelsea, in quel momento aveva lo svantaggio che Didier Drogba era al massimo della sua forma e delle sue capacità - le parole rilasciate al sito ufficiale dei Blues -. Didier segnava e sapevamo esattamente come usarlo. Quando Romelu è arrivato al Chelsea, il suo gioco di rapina non era lo stesso di adesso, perché all'Anderlecht era abituato a concentrarsi sulla corsa. Uccideva tutti con la sua velocità, la sua potenza e la sua conclusione. Al Chelsea a quel tempo però usavamo il numero nove in un modo leggermente diverso per il gioco di rapina, ed è anche un campionato più impegnativo del Belgio".

"Aveva bisogno di un po' di tempo per adattarsi, la sua carriera ha preso una strada diversa e ha avuto successo ovunque sia stato - continua -. Nel corso degli anni è ovviamente migliorato. Siamo felici di riaverlo. Sa a cosa sta andando incontro e probabilmente ha un po' di cose in sospeso".

tutte le notizie di