La rifondazione del Real Madrid potrebbe ripartire da Mauro Icardi. Ma per Florentino Perez non sarà così facile portare in Spagna Maurito, nonostante la clausola rescissoria di 110 milioni. L'Inter, infatti, non molla il suo capitano ed è pronta a riallacciare i contatti con Wanda Nara per il rinnovo. "Prima di Natale è andato in scena un botta e risposta pubblico che ha fatto alzare il livello di tensione. Ha cominciato Wanda, a cui ha replicato la coppia Marotta-Ausilio - rispolvera il Corriere dello Sport -. Quindi, sulla questione è calato il silenzio. L’Inter ha chiuso l’anno nel migliore dei modi, con 2 vittorie, e poi è arrivato il momento delle vacanze. Che si sono chiuse ieri, visto che stamattina la truppa nerazzurra, Icardi compreso, tornerà al lavoro alla Pinetina. E quindi probabilmente già la prossima settimana il club e Wanda torneranno a sedersi al tavolo. L’idea, come annunciato, è quella di effettuare un rilancio rispetto alla prima proposta, che di fatto è stata rifiutata, anche se una vera risposta non è mai stata recapitata. A quei poco meno di 6 milioni di euro (più bonus), insomma, l’Inter dovrà aggiungere qualcosa (un altro milione?), ma non è scontato che Wanda accetti, visto che la sua base di partenza è una quota fissa di 8. Tanto più che la società nerazzurra insisterà per rimuovere del tutto la clausola. Da corso Vittorio Emanuele continua a filtrare ottimismo, anche perché la scadenza dell’attuale contratto è nel 2021, non ci sarebbe l’assoluta urgenza di rinnovarlo. Ma se le parti continuassero a rimanere distanti e anche la tensione dovesse restare alta, il Real troverebbe terreno fertile per insinuarsi. E difficilmente Florentino Perez si farebbe spaventare dai 110 milioni che dovrebbe versare all’Inter, nel caso in cui ricevesse il via libera da Wanda. Certo ci sarebbe anche un’altra strada: proporre uno scambio con Kroos. E allora cosa risponderebbero in corso Vittorio Emanuele? Beh, prima dovrebbero essere chiariti i termini dell’operazione. Difficile immaginare un’immediata disponibilità senza l’aggiunta di un conguaglio. Anche perché con il tedesco, l’Inter sistemerebbe il centrocampo. Ma poi resterebbe da coprire il vuoto in attacco. E quello che lascerebbe Maurito, pur avendo già in organico Lautaro Martinez, sarebbe simile ad una voragine". 

 

Sezione: Focus / Data: Mar 8 Gennaio 2019 alle 08:25 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print