FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

focus

Bellinazzo: “Interisti, calma. Marotta o Ausilio? La colpa è di Ceferin”

BUCHAREST, ROMANIA - NOVEMBER 30: Aleksander Ceferin, President of UEFA reacts prior to the UEFA Euro 2020 Final Draw Ceremony at the Romexpo on November 30, 2019 in Bucharest, Romania. (Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

Il giornalista de Il Sole 24 Ore: "Oaktree e Alibaba rappresentano due garanzie per Suning, si può garantire continuità"

Redazione FcInterNews

Professa ottimismo e invita i tifosi alla calma nonostante il panico crescente Marco Bellinazzo, che da Tokyo, nel corso di 'Tutti Convocati' su Radio 24, parlando della partenza di Romelu Lukaku fa capire che non è tutto così scuro nel futuro dell'Inter e di Suning: "I tifosi devono stare tranquilli, al di là delle difficoltà oggettive di Suning. L'organico senza Lukaku è più debole di quello precedente, ma l'Inter ha superato la fase più delicata in cui Suning aveva gravi problemi. Ora per fortuna ci sono anche Alibaba e il fondo Oaktree che rappresentano due garanzie".

Bellinazzo prosegue: "Di fronte a un’offerta che ti permette di fare 70 milioni di plusvalenza immediata c’è poco da resistere. Anche perché il giocatore non condivide più l’attuale progetto tecnico dell’Inter e al Chelsea andrà a guadagnare il doppio. Bisogna far quadrare i conti e provare a rilanciare il progetto. L’importante è avere alle spalle una proprietà che ora non è solo Suning e può garantire continuità. I tifosi capiscano che il no alla Super League ha permesso ai club inglesi e al Psg di fare ciò che volevano. Non me la prenderei con Beppe Marotta o Piero Ausilio, ma con Aleksander Ceferin che si è opposto al progetto. Con quei soldi l’Inter avrebbe potuto resistere a molte offerte, anche se magari non ad una da 130 milioni per un giocatore di quasi 29 anni".

tutte le notizie di