(ANSA) - ROMA, 31 MAR - Anche il Tottenham sceglie la strada del taglio degli stipendi, che per ora riguarderà solo i 550 tra dirigenti, impiegati e lavoratori che, a qualsiasi titolo, prestano la loro opera per il club vicecampione d'Europa. Il -20% in meno ad aprile e maggio (poi si vedrà) non riguarderà quindi calciatori e staff tecnico (l'allenatore è Josè Mourinho), perché costoro sono oggetto di una trattativa a parte con Premier League, e i rispettivi sindacati. Con un lungo post su Twitter ripreso dalla BBC, il presidente degli Spurs Daniel Levy ha spiegato che la decisione si è resa necessaria "per proteggere tutti i posti di lavoro".

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Mer 01 aprile 2020 alle 14:14 / Fonte: ANSA
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print