FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

ex nerazzurri

Nainggolan: “Patente ritirata? Pagherò per i miei errori, non accadrà di nuovo”

Nainggolan: “Patente ritirata? Pagherò per i miei errori, non accadrà di nuovo”

Il Ninja ha parlato ai giornalisti a margine della sua visita all'ospedale pediatrico ZNA Koningin Paola di Anversa

Mattia Zangari

"La patente di guida? Che seccatura, mi hanno chiamato per ritirarla ma poi non c'era". Con questa battuta, rilasciata ai giornalisti, Radja Nainggolan è entrato nel parcheggio dell'ospedale pediatrico ZNA Koningin Paola a bordo dell'auto del suo avvocato, Omar Souidi. Il Ninja, che nella notte tra il 21 e il 22 agosto era stato fermato per eccesso di velocità e guida in stato di ebrezza, ha regalato un bel momento ad alcuni bambini consegnando nuovi giocattoli a nome dell'organizzazione no profit STISA.

"Quando mi è stato chiesto di farlo, non ho esitato un secondo. È bello finire sui giornali in modo positivo, non è vero?", ha aggiunto sorridendo l'ex Inter. Prima di aggiungere: "Le persone preferiscono parlare di cose negative. Quello che è successo è successo e mi assicurerò che non accada di nuovo in futuro. Ma non mi interessa cosa ne pensa il mondo esterno, davvero, mi limito a scrollare le spalle. So che sono un esempio per i miei figli. Gli errori che ho commesso sono stati discussi all'interno della mia famiglia, e pagherò per quelli. Ma solo perché commetto errori come persona non significa che io sia un cattivo padre".

 

tutte le notizie di