FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

ex nerazzurri

Mihajlovic: “Mourinho? All’inizio non andavamo d’accordo, ora siamo amici”

UDINE, ITALY - MAY 08:  Sinisa Mihajlovic head coach of Bologna FC looks on during the Serie A match between Udinese Calcio  and Bologna FC at Dacia Arena on May 08, 2021 in Udine, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

L'allenatore del Bologna parla del suo rapporto con l'ex tecnico dell'Inter del Triplete

Redazione FcInterNews

In occasione della conferenza stampa alla vigilia della gara di campionato tra Bologna e Roma, il tecnico rossoblù Sinisa Mihajlovic si è soffermato sul suo rapporto con Josè Mourinho.

I due in passato hanno avuto delle divergenze, poi chiarite. Mihajlovic ha parlato così in merito al rapporto con lo Special One: “Lui è una grande persona ed un grande allenatore. All’inizio abbiamo un po' bisticciato. Quando arrivò a Roma lui disse qualcosa contro di me e io risposi che non potevo parlare con uno che non aveva mai giocato a calcio ad alti livelli. Alla fine però ci siamo chiariti, siamo rimasti amici.

Mi è sempre stato vicino, anche durante la malattia e questo non lo dimenticherò. Ricordo che il mio Catania riuscì a battere l’Inter del Triplete. Io e Josè siamo amici. Quando sono diventato nonno mi ha chiamato dicendo che non vedeva l'ora che capitasse anche a lui e io gli ho risposto che per diventare nonno c'è sempre tempo”. E ancora: “Veniamo da paesi dove furbizia e lealtà la fanno da padrone nei caratteri della gente, qualcosa in comune ci sarà”.

Sulla partita contro la Roma: “Domani giochiamo in casa e affrontiamo una squadra forte con un allenatore forte. Se dovessimo vincere andremo ad un punto dalla Roma. Affrontiamo ogni avversario con rispetto ma senza paura, questa è la nostra mentalità”.

Mihajlovic ha parlato poi di Marko Arnautovic. L’austriaco è sicuramente uno dei più in forma del Bologna avendo messo a segno 2 gol nelle ultime 3 partite. Anche domenica contro lo Spezia, l’ex Inter è stato decisivo realizzando un calcio di rigore: “Con lo Spezia non volevo tirasse la punizione, poi abbiamo avuto il rigore e l’ha segnato. Sulla punizione avevo ragione io perché era una ciofeca. Lui è un leader ed i ragazzi si sentono più forti con lui, mi aspetto sempre qualcosa in più da lui. Siamo due serbi e tifiamo entrambi la Stella Rossa e tra serbi si è tutti molto legati. Il rispetto nasce da lì”.

Michele Santonastaso

tutte le notizie di