(ANSA) - BOLOGNA, 07 MAG - Vincere domani a Udine, per il Bologna, significherebbe salvezza aritmetica. E Sinisa Mihajlovic ha un motivo più per andare a caccia dei tre punti: "Da quando sono a Bologna non ha mai battuto l'Udinese. E la cosa mi rode un bel po'". Il tecnico rossoblù presenta così la trasferta della Dacia Arena, in programma domani alle 15, ma nella conferenza stampa pre partita c'è molto altro, compreso l'idea di far esordire in A il calciatore più giovane di sempre. Ovvero, il 2005 Amey, ma non solo: "Si allena con noi da un mese e mezzo e non vedo la differenza con i ragazzi di 24 anni. Vale per lui, per Urbanski, classe 2004, e per Raimondo dell'Under 17. Da qui alla fine ci sarà spazio per loro, dal primo minuto o a partita in corso. Sono curioso di vederli". Ed è curioso di rivedere pure Mourinho per Sinisa, che benedice il ritorno in Italia dello Special One: "Faccio i complimenti alla Roma per l'idea, Mou nel nostro campionato fa bene al calcio". Chiosa facendo i complimenti a Vignato e Palacio, Sinisa. Perché il primo ha totalizzato 3 assist con la Fiorentina, sfruttati dall'argentino, il calciatore più anziano ad aver realizzato una tripletta in serie A: "Come diceva Boskov, ci sono giocatori che vedono un'autostrada dove altri vedono un sentiero. Vignato è così. E Palacio (in scadenza di contratto ndr) è un esempio straordinario. Ma non so cosa farà l'anno prossimo". (ANSA).

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Ven 07 maggio 2021 alle 15:39 / Fonte: ANSA
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print