FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

ex nerazzurri

Lukaku contro il razzismo sui social: l’ex Inter convoca Instagram e governi

Lukaku contro il razzismo sui social: l’ex Inter convoca Instagram e governi

L'appello dell'attaccante del Chelsea alle autorità calcistiche e ai principali social media

Raffaele Caruso

In un'intervista esclusiva rilasciata ai microfoni di CNN Sport, Romelu Lukaku, ex attaccante dell'Inter e centravanti del Chelsea, è tornato a parlare del razzismo nei confronti dei giocatori sui social media e ha esortato gli amministratori delegati delle società dei social media a sedersi con i principali giocatori della Premier League per cercare di porre fine agli abusi che i calciatori ricevono online.

"Non sto combattendo solo per me stesso. Sto combattendo per mio figlio, per i miei futuri figli, per mio fratello, per tutti gli altri giocatori e i loro figli, sai, per tutti - spiega Lukaku -. I capitani di ogni squadra e 4-5 giocatori dovrebbero avere un incontro con i CEO di Instagram e i governi e la FA e la PFA, dovremmo semplicemente sederci attorno al tavolo e avere un grande incontro a riguardo. Certe questioni vanno affrontate anche per proteggere i giocatori, ma anche per proteggere i tifosi e i giocatori più giovani che vogliono diventare calciatori professionisti. Il calcio dovrebbe essere un gioco divertente, non puoi uccidere il gioco con la discriminazione. Questo non dovrebbe mai accadere. Il calcio è gioia, è felicità e non dovrebbe essere un luogo in cui ti senti insicuro a causa dell'opinione di alcune persone non istruite. Penso che possiamo prendere posizioni più forti, fondamentalmente. Quando ci inginocchiamo ma alla fine tutti applaudono ma a volte dopo la partita, vedi un altro insulto".

tutte le notizie di