FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

ex nerazzurri

Brasile, Gabigol nei guai: l’ex Inter rischia sei giornate di squalifica

Brasile, Gabigol nei guai: l’ex Inter rischia sei giornate di squalifica

Il rosso rimediato contro l'Internacional può costare caro all'attaccante del Flamengo

Raffaele Caruso

Gabigol, ex attaccante dell'Inter e centravanti del Flamengo, è nei guai: il brasiliano rischia infatti sei giornate di squalifica dopo il rosso rimediato nella sfida contro l'Internacional dello scorso 8 agosto. L'ex nerazzurro è stato espulso per doppia ammonizione dopo aver applaudito più volte l'arbitro e, durante la sua uscita dal campo, ha usato parole molto dure nei confronti del calcio brasiliano.

"L'atleta Gabriel Barbosa sarà giudicato venerdì 17 settembre dalla V Commissione Disciplinare del Tribunale Superiore di Giustizia Sportiva del Calcio - si legge nella nota dell'accusa della Procura riportata da Lance -. L'attaccante del Flamengo è stato espulso per la partita contro l'Internacional, l'8 agosto, e sarà ritenuto responsabile per comportamenti contrari alla disciplina o all'etica. Al 17° minuto della fase finale, ha ricevuto il suo secondo cartellino giallo per aver battuto più volte le mani verso l'arbitro. All'uscita dal campo di gioco le parole dell'attaccante rossonero sono state sentite dall'assistente numero uno. L'Ufficio del Procuratore contesta a Gabriel due volte l'articolo 258 del Codice brasiliano di giustizia sportiva, quello relativo a comportamenti contrari alla disciplina o all'etica sportiva, tra cui mancare di rispetto ai membri del collegio arbitrale o lamentarsi irrispettosamente delle loro decisioni. La penalità prevista è una sospensione da una a sei partite".

“Questo fatto è anche estremamente grave perché è stato diretto al quarto arbitro della partita e con il chiaro scopo di esporre i professionisti a ritorsioni pubbliche, in quanto vicino alle telecamere e alla cattura audio - conclude la Procura -. La sentenza dell'imputato offende l'intera categoria e deve essere severamente punita da questo organo giudicante”.

tutte le notizie di