FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

esclusive

Yezersky a FcIN: “De Zerbi e Inzaghi due progressisti. Inter favorita a Kiev”

GLASGOW, UNITED KINGDOM - OCTOBER 13: Volodymyr Yezersky of the Ukraine before the Euro 2008 Group B qualifying match between Scotland and Ukraine at Hampden Park on October 13, 2007 in Glasgow, Scotland  (Photo by Jeff J Mitchell/Getty Images)

L'ex Shakhtar e Nazionale ucraino, oggi allenatore, parla del match di stasera in Champions League: "I nerazzurri a tratti superiori al Real Madrid"

Simone Togna

Colonna della Nazionale ucraina, difensore ex Shakhtar Donetsk, oggi preparato e stimato allenatore. Volodymyr Yezersky, in esclusiva per FcInterNews, analizza il match di oggi tra lo Shakhtar e i nerazzurri.

Quella di stasera è già una partita decisiva?

“La sconfitta all’esordio di entrambe le squadre, quella dell’Inter col Real Madrid e quella ancor più sorprendente dello Shakhtar contro lo Sheriff, aggiunge ulteriore interesse alla gara. In caso di sconfitta, ci sarà una compagine in evidente difficoltà”.

Chi è favorito?

“Ovviamente l’Inter, una top del calcio mondiale. I nerazzurri hanno un vantaggio, anche se ricordiamo quanto successo l’anno scorso in Champions League. Nel girone ci sono gli stessi rivali, ad eccezione dello Sheriff. Lo Shakhtar ebbe una bella performance. E, cosa più importante, i giocatori della squadra ucraina hanno guadagnato un’esperienza invidiabile nella scorsa edizione di Champions”.

Prima dei due 0-0 dello passata annata, l’Inter vinse 5-0 in Europa League. Che tipo di partita sarà stavolta?

“L’Inter è favorita, ma lo Shakhtar ha bisogno di giocare per il risultato. Un grande plus per la squadra di Donetsk è mister Roberto De Zerbi: un italiano che conosce lo stile delle squadre italiane molto bene. Deve modellare il gioco affinché ci sia un equilibrio tra difesa e attacco. D’altra parte nelle ultime partite si è notato un problema nell’organizzazione del gioco difensivo”.

L’Inter ha venduto Lukaku e Hakimi, ma sono arrivati altri giocatori importanti. Vede una squadra più o meno forte?

“Erano dei giocatori chiave. Ma quando si parla di un club del livello dell’Inter, sanno come cercare dei sostituti per dei calciatori del genere. Ora la squadra non è più debole dell'anno scorso. E c’è un nuovo allenatore: Simone Inzaghi. Abbiamo visto la partita contro il Real Madrid, hanno giocato molto bene. E in certi episodi mi sono sembrati superiori al Real Madrid. L'Inter sa agire bene nella transizione dalla difesa all’attacco. In generale il confronto tra i due tecnici italiani sarà per me molto interessante. Sono giovani e dei progressisti del calcio”.

Se finisse in pareggio sarebbe un buon risultato o un fallimento?

“Lo Shakhtar gioca in casa e ha bisogno di scendere in campo per la vittoria. Qualora poi dovesse arrivare un punto, dato lo spessore dell’avversario, si tratterebbe di un buon risultato, anche se questo renderebbe molto più complicata la qualificazione agli ottavi di finale della Champions League”.

tutte le notizie di