Roberto Mancini aveva inserito Yuto Nagatomo nella lista dei partenti già da inizio giugno ma, a calciomercato concluso, il giapponese è uno dei pochi di quella lista a essere rimasto a Milano ed è oggi nel gruppo dei venticinque ufficiali della rosa nerazzurra per la stagione 2015/16. Come mai l’ex laterale ex Cesena non è stato ceduto? In effetti, le offerte arrivate in casa Inter sono state numerose: Lille, Genoa, Sampdoria, Levante, Leicester, Sporting Lisbona, West Bromwich Albion, Stoke City e Schalke 04, solo per citarne alcune, dato che l’elenco potrebbe continuare ancora.

Il problema principale, secondo quanto appurato da FcInterNews.it, è che quasi tutte le offerte recavano la dicitura "prestito per una sola stagione" oppure le squadre sopra citate puntavano a prendere Nagatomo a zero euro. L’Inter, invece, da questo punto di vista, ha sempre avuto le idee chiare: il giapponese sarebbe partito solo in presenza di un’offerta pari o superiore ai 3,5 milioni di euro, esattamente la valutazione che il club faceva di lui a un anno dalla scadenza del contratto. Offerta che, però, in casa Inter non è mai arrivata con buona pace di tutti e anche di Nagatomo che, salvo partenze a gennaio, trascorrerà la sua ultima stagione all’Inter per poi scegliere, in assoluta autonomia, il proprio futuro dal prossimo 1° luglio 2016, quando sarà ufficialmente svincolato.

Sezione: Esclusive / Data: Gio 3 Settembre 2015 alle 18:03
Autore: Giuseppe Granieri
Vedi letture
Print