FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

esclusive

FcIN – Rinnovi, il punto in casa Inter. Da Brozovic in giù, cifre e volontà

COMO, ITALY - JANUARY 28:  Marcelo Brozovic, Lautaro Martínez and Nicolo Barella of FC Internazionale attend during a training session at Appiano Gentile on January 28, 2021 in Como, Italy.  (Photo by Claudio Villa - Inter/Inter via Getty Images)

La dirigenza sta lavorando per prolungare i contratti, dopo Lautaro sono il croato, Skriniar e Barella i prossimi in agenda. Da valutare chi va in scadenza

Redazione FcInterNews

"Per il rinnovo di Lautaro siamo a buon punto, così come per gli altri. Da questo punto di vista grossi problemi non ne abbiamo". Parole e musica di Beppe Marotta, non più tardi di due giorni fa. Ma al di là dell'ottimismo sotto controllo dell'AD Sport, qual è la situazione in casa Inter in merito ai rinnovi contrattuali in agenda? I dialoghi sono avviati un po' con tutti, ma ce ne sono di molto più avanzati rispetto ad altri. Si passa, in altre parole, dalla discussione sui dettagli ai primi approcci in cui ancora non si parla di cifre.

SITUAZIONI CALDE - Posto che per Lautaro Martinez ormai siamo in dirittura d'arrivo, le trattative più avanzate al momento sono per Marcelo Brozovic, Milan Skriniar e Nicolò Barella. Epic Brozo ha un'offerta fino al 2025 da 4,5 milioni a stagione più bonus, mentre la sua richiesta partiva da 6 milioni. Distanza assolutamente colmabile, perché la volontà ambo i lati è proseguire il rapporto insieme. Intorno ai 5 milioni più bonus potrebbe arrivare la fumata bianca. Lo slovacco ha contratto in scadenza nel 2023 e la dirigenza nerazzurra gli ha proposto un aumento a 4 milioni più bonus. Questa è la base d'intesa che dovrebbe concretizzarsi senza intoppi con la firma, visto che Skriniar (corteggiato da Fali Ramadani) ha più volte dimostrato di essere più legato ai colori nerazzurri che ai soldi. Un altro che la pensa allo stesso modo è Barella: l'offerta dell'Inter è 4,5 milioni più bonus, l'attuale contratto scade nel 2024 quindi non c'è ansia per rinnovare. Il discorso con l'agente Alessandro Beltrami è stato comunque portato avanti nei mesi scorsi e ora va solo riattivato su quelle basi economiche. Non ci saranno problemi neanche per Federico Dimarco, che ha in mano una promessa di prolungamento e adeguamento economico e firmerà senza problemi.

STAND-BY - Un altro giocatore dell'Inter che ha avuto garanzie sul rinnovo è Stefan de Vrij. Diverso tempo fa l'agente Mino Raiola ha ricevuto una proposta da 4,5 milioni più bonus fino al 2025, ma nel frattempo le parti non si sono più aggiornate. Ovviamente, l'agente rimane in attesa della chiamata dalla sede di Viale della Liberazione per legare ulteriormente l'olandese ai nerazzurri.

SCADENZE RAVVICINATE - Se per Brozovic le discussioni sono in fase avanzata, nella rosa nerazzurra figurano altri calciatori che hanno come il croato il contratto in scadenza nel giugno 2022, oltre ovviamente a quelli in scadenza nel 2021 che lo hanno prolungato di una stagione (Danilo D'Ambrosio, Andrea Ranocchia e Aleksander Kolarov). Si tratta di Samir Handanovic, Ivan Perisic e Matias Vecino (per Arturo Vidal ad oggi e a certe cifre è altamente improbabile una permanenza). Con tutti siamo ancora ai primi approcci, non si è parlato di cifre e molto dipenderà dalle loro aspettative. Per esempio, portiere ed esterno hanno attualmente ingaggi molto alti e se le loro richieste si mantenessero su quelle cifre difficilmente l'Inter rinnoverebbe i loro contratti. Diversa la situazione dell'uruguaiano: per lui dipenderanno sia le valutazioni di Simone Inzaghi sia le idee del diretto interessato, che da parametro zero avrebbe di certo mercato. Insomma, entrambe le parti dovranno capire se il progetto prevede di continuare insieme o salutarsi il prossimo 30 giugno. Nelle prossime settimane la dirigenza nerazzurra inizierà a parlarne con i rispettivi agenti per capire quanto margine di trattativa potrà esserci e, se non ci fossero le condizioni per continuare, inizierebbe a muoversi già per i possibili sostituti nella prossima stagione, visto che il mercato potrebbe offrire già oggi occasioni interessanti tra gli svincolati.

tutte le notizie di