FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

esclusive

FcIN – Julian Alvarez, l’Inter c’è. Ma più di un motivo frena i nerazzurri

BUENOS AIRES, ARGENTINA - OCTOBER 03: Julian Alvarez of River Plate celebrates with teammate after scoring the second goal of his team during a match between River Plate and Boca Juniors as part of Torneo Liga Profesional 2021 at Estadio Monumental Antonio Vespucio Liberti on October 3, 2021 in Buenos Aires, Argentina. (Photo by Marcelo Endelli/Getty Images)

Baccin ha visionato l'attaccante dal vivo, però in casa River c'è caos dirigenziale e non è detto che il giocatore non rinnovi. C'è inoltre molta concorrenza

Redazione FcInterNews.it

Il viaggio in Sudamerica di Dario Baccin ha alimentato le voci di un interesse concreto dell'Inter nei confronti di Julian Alvarez, 21enne attaccante del River Plate e astro nascente del calcio argentino, in un blitz che ricorda molto quello di Piero Ausilio per Lautaro Martinez. In realtà è il caso di andare cauti in questa situazione, perché il vice direttore sportivo ha osservato anche altri giocatori. Per esempio, oltre ad aver assistito dal vivo alla finale di Copa Libertadores tra Palmeiras e Flamengo Baccin ha osservato Agustin Alvarez, 20enne punta del Penarol che sta facendo molto bene sia nel campionato uruguayano sia in Copa Sudamericana, già segnalato da Alvaro Recoba e Javier Zanetti.

L'operazione Alvarez è resa complicata da più di un fattore. Innanzitutto, la concorrenza: l'agente Fernando Hidalgo ha infatti già parlato del proprio assistito con una quindicina di club, alcuni anche con discreta possibilità economica. In secondo luogo, è vero che c'è una clausola da 25 milioni di dollari ma il ragazzo non ha ancora deciso se rinnovare di un altro anno (fino al 31 dicembre 2023) il suo contratto, per permettere al suo club di trattare al rialzo la sua cessione o di trattenerlo un'altra stagione. Infine, a metà dicembre sono in programma le elezioni del direttivo del River Plate e ad oggi non è chiaro se bisognerà parlare con Rodolfo D'Onofrio ed Enzo Francescoli, attuali presidente e direttore sportivo dei Millonarios, oppure con chi verrà eletto in loro sostituzione. Insomma, c'è un po' di caos da questo punto di vista.

Sicuramente Alvarez è un profilo che piace e la presenza in Sudamerica di Baccin conferma l'interesse nerazzurro nei suoi confronti. Però è un profilo più simile a Martinez che al centravanti vice (o erede) di Edin Dzeko che servirebbe ai nerazzurri. In tal senso, il club farà un investimento in attacco e vuole essere sicuro che il nuovo rinforzo possa essere subito pronto per il palcoscenico del Meazza. El Araña può esserlo?

tutte le notizie di