FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

InterNazionali – La VAR stoppa Vecino, Lautaro e Correa sorridono, affonda Vidal

BUENOS AIRES, ARGENTINA - SEPTEMBER 09: Lionel Messi of Argentina celebrates with teammates after scoring the opening goal during a match between Argentina and Bolivia as part of South American Qualifiers for Qatar 2022 at Estadio Monumental Antonio Vespucio Liberti on September 09, 2021 in Buenos Aires, Argentina. (Photo by Juan I. Roncoroni - Pool/Getty Images)

Vincono Uruguay e Argentina, mentre il Cile finisce ko in Colombia: il resoconto degli interisti impegnati in Sud America

Alessandro Cavasinni

Sono tutti sani, e questa è già un'ottima notizia per Inzaghi che verosimilmente ha passato la nottata a seguire le partite dei suoi sudamericani. Sani e quasi tutti col morale alto visti i risultati. Ma andiamo con ordine.

URUGUAY - La Celeste ha avuto la meglio proprio all'ultimo assalto di un coriaceo Ecuador. L'1-0 è stato siglato da Pereiro in un'azione tutta di marca cagliaritana con l'assist di Nandez. Ancora ottima la prova di Vecino, impiegato da Tabarez come play basso nel 4-3-2-1: l'interista ha giocato tutto il match e all'86' si è anche visto annullare dal VAR un gran gol da fuori per precedente posizione di offside di Maxi Gomez.

CILE - Non è andata altrettanto bene invece alla Roja di Vidal, anche lui in campo 90 minuti come Vecino. La gara si è messa subito male per gli uomini di Lasarte, sotto di due reti già dopo 20 minuti a causa della doppietta di Borja (19' su rigore e 20'). L'interista, ammonito alla mezzora, al 33' ha anche avuto sui piedi la palla del possibile 1-2, ma il suo tiro da pochi metri è finito alto. È finita 3-1 per i padroni di casa, con Diaz a chiudere la contesa al 74' dopo l'illusorio 1-2 di Meneses.

ARGENTINA - Per ultima è scesa in campo la Seleccion di Scaloni, che ha regolato 3-0 senza problemi la Bolivia. Protagonista assoluto Lionel Messi, autore di una tripletta. Al 14' gran sinistro da fuori ad aprire le danze, poi raddoppio al 64' dopo un pregevole doppio uno-due con Lautaro e, infine, tap-in all'88' in seguito a un tiro di Paredes respinto corto dal portiere. Il Toro (gol annullato per leggero offside al 27'), partito titolare, ha lasciato il campo al minuto 71 ad Angel Correa, mentre il Correa nerazzurro è entrato al 62' al posto del Papu Gomez.

tutte le notizie di