FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

CdS – Inzaghi in cerca della sua Inter. Buone notizie da tutti gli acciaccati

COMO, ITALY - OCTOBER 07: Head Coach Simone Inzaghi of FC Internazionale during the FC Internazionale training session at the club's training ground Suning Training Center at Appiano Gentile on October 07, 2021 in Como, Italy. (Photo by Mattia Ozbot - Inter/Inter via Getty Images)

Il Corsport propone ancora una volta il paragone con l'Inter della passata stagione e segnala alcuni recuperi importanti

Alessandro Cavasinni

Il Corriere dello Sport torna a fare il parallelo tra l'Inter attuale e quella di Conte: stessi punti dopo 9 giornate (18), più gol segnati e meno quelli subiti, ma la distanza dalla vetta è aumentata (7 punti oggi, 5 un anno fa). Peraltro, proprio in questo periodo, quell'Inter stava per trovare la quadra e dare il primo strappo al campionato, mentre adesso c'è una frenata dopo un avvio molto buono. "Oltre ad aver perso elementi cardine come Lukaku (ma Dzeko non lo sta facendo rimpiangere) e Hakimi (Dumfries a oggi è molto distante dal marocchino), ma la sensazione è che non abbia ancora assunto una fisionomia ed un’identità definitive - si legge -. È vero che con la Juve si è vista una squadra più attenta ed equilibrata, che non ha patito le ripartenze, lasciando minime occasioni agli avversari, di contro, però, ha prodotto poco in avanti, rispetto ad altre uscite. Il dubbio è che la coperta sia un po’ corta: tiri da una parte e ti scopri dall’altra".

Pesano le rimonte subite, con l'incapacità di non saper gestire il vantaggio: in campionato, nelle 6 occasioni in cui l’Inter è andata in vantaggio, ha vinto solo con Genoa e Bologna. Mentre è stata rimontata da Samp, Atalanta, Lazio (con sconfitta) e appunto Juve. "Intanto, c’è una classifica che non permette passi falsi. Con Empoli e Udinese sono obbligatori i 6 punti, ma sono le uniche gare in cui Inzaghi potrà fare un po’ di turnover, tra difesa e, magari, attacco. La buona notizia è che Correa è recuperato, mentre Vidal dovrebbe esserlo oggi. Perisic sta bene, ma probabilmente lascerà il posto a Dimarco", spiega il Corsport.

tutte le notizie di