FC Inter News
I migliori video scelti dal nostro canale

copertina

Capello: “Neymar come il big bang. Gigio, CR7 e Lukaku? Merito a chi li ha valorizzati”

ROME, ITALY - MAY 13:  Fabio Capello attends during the Charity Gala Dinner on May 13, 2019 in Rome, Italy.  (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images for Lega Serie A)

L'ex allenatore di Milan e Juve commenta con amarezza l'evoluzione del calciomercato

Alessandro Cavasinni

"Non c’è alcun dubbio sul fatto che il trasferimento di Neymar nel 2017 sia stato il big bang che ha fatto deflagrare i costi in sede di calciomercato". Lo dice Fabio Capello, intervistato dal Corriere della Sera. "Da quel momento i prezzi si sono impennati: giocatori medi sono stati pagati come se fossero dei top. I club hanno fatto sempre più fatica a mantenere i conti in ordine e società, che fino ad allora erano abituate a fare la voce grossa nel mercato grazie al carisma della storia, alla fine si sono impantanate. Mi riferisco al Barcellona e al Real Madrid".

Senza contare l’impatto devastante del Covid …

"Certo, se prima i costi erano già insostenibili, con la pandemia è arrivata l’ultima botta. In questo panorama si salvano pochissime società: il Chelsea di un ricco proprietario russo, il Psg che ha lo stato del Qatar alle spalle e il Manchester City a sua volta finanziato da un emirato".

Cosa pensa della nuova tendenza dei calciatori di portare il contratto a scadenza?

"Vengono avvicinati da altri club già un anno, un anno e mezzo prima che l’accordo scada con le lusinghe di uno stipendio più alto. In queste condizioni come puoi competere con Psg, City o Chelsea?".

Si aspettava quest’estate la fuga contemporanea di Donnarumma, Cristiano e Lukaku?

"No, però bisogna dar merito agli allenatori che li hanno formati o valorizzati. Il campionato italiano sarà anche ridimensionato ma di fatto è come se fosse un enorme centro tecnico per la preparazione dei giocatori. Il successo azzurro agli Europei lo conferma".

tutte le notizie di