Intervenendo a margine dell’evento 'Milano CalcioCity', Alessandro Antonello, amministratore delegato dell'Inter, si è espresso così sulla questione relativa al tema San Siro: "Abbiamo sempre dichiarato che per noi San Siro è centrale, un'icona storica della città - le sue parole raccolte da RMC Sport Network -. È uno stadio che ha bisogno di essere ammodernato. Noi vogliamo restare a San Siro e sviluppare un progetto per la città. Milano ha bisogno di una struttura moderna".

La situazione del Milan, però, non aiuta.
"Siamo in attesa di notizie più precise, siamo sempre disponibili a condividere con i rossoneri nuove idee per San Siro per il bene della città".

Qual è il vostro obiettivo per la nuova stagione?
"Le aspettative sono positive, c'è grande entusiasmo da parte dei tifosi. Vogliamo migliorare la posizione finale dell'anno scorso: c'è un gap da colmare, c'è entusiasmo ma c'è anche tanto lavoro da fare".

Martinez, De Vrij, Asamoah, Nainggolan, le plusvalenze. Cos'altro dobbiamo aspettarci?
"Non voglio parlare dei singoli, c'è una squadra che deve raggiungere un livello di competitività importante, abbiamo rinforzato tutti i reparti. Il mercato è aperto, vedremo cosa si potrà fare".

Icardi ha dormito addirittura alla Pinetina. Non ci sono problemi per il futuro?
"Noi abbiamo sempre detto che è il nostro capitano e una pedina fondamentale. C'è grande entusiasmo, ha accolto i nuovi compagni da capitano dell'Inter. Nelle prossime settimane se necessario discuteremo il rinnovo".

Se Cristiano Ronaldo dovesse arrivare alla Juventus?
"Vedremo, siamo ancora in attesa di questa notizia. Chiaramente in un organico già forte l'inserimento di un campione come Ronaldo rafforzerebbe ancora la Juventus. Però noi siamo l'Inter e dobbiamo portare avanti il nostro progetto. Confrontarsi con i più forti al mondo fa crescere anche i nostri giocatori".

VIDEO - DELIRIO CROAZIA IN SPOGLIATOIO DOPO IL PASSAGGIO IN SEMIFINALE

Sezione: Copertina / Data: Mar 10 Luglio 2018 alle 12:40
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture