"Buon giorno ragazzi e grazie ..sempre. Da tanto non scrivo da tempo che l'INTER nin ne ingrana una purtroppo , l'autostima da tifoso finisce sotto i tacchi e ci si esclude dal coinvolgimento . Leggo delle ultime lettere alla vostra Redazione ,alcune molto interessanti l'ultima ad esempio o quella della carissima tifosa.. che dire visto gli anni precedenti quando si compravano giocatori quasi casualmente in questa finestra di mercato quasi quasi do ragione ai cinesi. Non sie' ancora capito purtroppo che noi ci trasciniAMO le nefandezze di questi ultimi anni noi non abbiamo messo fieno in cascina come la Lazio , come la Roma che quasi si autoifinanziano con le vendite dei talenti che in tempi grami sono andati a comprare..chi vuole i nostri , sono solo scarti, tutti compresi e non e' bastato l'inserimento di qualche volenteroso per cambiare definitivamente il quadro. Icardi? ho sempre sostenuto... e' una ciliegina sulla torta che noi non possiamo permetterci e' solo una buona riserva per il Real ed io ne farei tesoro senza nessun rancore .. e' l'intera squadra che manca ,l'organico volenteroso , operoso e desideroso.. i nostri sembrano una banda Brancaleone che va dove tira il vento . Le premesse erano migliori certamente ad inizio stagione , sembrava che quei tre quattro giocatori acquistati anche con acume ed intelligenza dal Sig. Sabatini potessero rinnovare le ambizioni anche degli altri svogliati . Ma qualcosa si e' perso. Dopo la partita col Pordenone tutto e' cambiato , non so cosa , un vero buco dal quale non si e' piu' usciti.Domenica Eder, mamma mia che miseria ! ma dove si vuole andare? Eder! Non esiste in squadra uno che faccia gol cazzo! Un consiglio?? Be' il mio solito... comprare il buon TARE lui sa come fare!! amiamola&basta".

Riccardo

 

"Buongiorno a Tutti Come avevo avuto modo di dire, ma stranamente non sono stato pubblicato, secondo me potrebbe anche essere una nuova situazione, positiva, quella che stiamo andando a verificare. Mi spiego: una delle giustificazioni che mi sono dato, a proposito dell'operato della dirigenza interista, è che in primis non abbia voluto dare più alibi ai giocatori presenti, che hanno fatto tanto bene e che ora hanno solamente un normale calo fisico. Con pazienza (cosa che al tifoso normalmente manca) si può ricomenciare a correre. Senza scuse. E poi, onestamente e seriamente, qualcuno può pensare che l'arrivo di un Pastore (non Maradona o Messi) avrebbe veramente potuto far cambiare le cose? Possa dare a Candreva e Perisic e Borja Valero le energie perdute? No, anzi sarebbe stato molto più probabile che niente sarebbe cambiato con la successiva accusa di aver acquistato un nuovo flop, e buttati nuovi soldi. E allora perchè non provare con gli stessi? E' vero, se sono stanchi devono recuperare. Ma non ci sono le coppe (.....) e sono in un club prestigioso (se ne renderanno conto?). Quindi non la vedo così grigia. L'unico dubbio è sulla consistenza e intelligenza dei nost ri giocatori. Sono d'accordo con Spalletti quando dice che si devono tirare fuori da soli, non come bambini viziati essere accompagnati all'asilo a 25 anni. Per cui vediamo, speriamo di non aver buttato l'ennesimo anno, ma di aver finalmente trovato il modo di dare un senso a qualche delusione (per altro preventivata). Amala".

Matteo

 

"Due distinte chiavi di lettura dell'operato di Suning durante la finestra di mercato invernale ai tifosi consiglio di leggere questo bellissimo articolo di Fabio Costantino inserito fra le notizie minori, quelle senza foto in neretto del 2 febbraio. E’ una analisi lucida, scevra da emozioni ed obiettivamente razionale del mercato invernale dell’Inter cui io vorrei aggiungere la mia opinione: ben ha fatto Moratti ad alzare la voce su Spalletti che ritengo come un bravo medico che pero’ dopo aver fatto diagnosi e’ incapace di fare adeguata terapia, non ha carisma, non mette la fantasia di un outsider nel suo lavoro, e’ un mediocre motivatore ma nonostante cio’ e’ uno dei migliori tecnici italiani a cui non cessero’mai di rimproverare la assente propensione a valorizzare i giovani di valore di cui il nostro vivaio e’ pieno. Cutrone non allaccia uno scarpino a Pinamonti pero’ gioca, Valietti e’ una forza della natura con grande tecnica, Emmers sarebbe titolare in mezza serie A e Danso in mezza serie B. Anche alla Roma che ha il miglior vivaio d’Italia assie me all’Inter era cosi’: Florenzi lo ha fatto debuttare Garcia e Pellegrini lo hanno dovuto ricomprare a caro prezzo quest’anno perche’ Spalletti aveva dato il benestare alla cessione. Il Sassuolo e’ una succursale della Juve, vedi caso Berardi 2aa fa o Politano questo inverno, con essa non si dovrebbero fare affari, quando Ausilio ha chiesto Duncan si e’ sentito rispondere: 15ml. e subito, neanche a fine stagione! Bessa sarebbe potuto essere un alter ego a basso costo di Valero, cosi’ come Laxalt di Nagatomo o Santon con plusvalenza. Ho piena fiducia in Ausilio e Sabatini ma a me pare che le loro intuizioni si scontrino con l’ortodossia tattica di Spalletti. Per finire: io sono molto soddisfatto di come sia andato il mercato invernale per l’Inter perche’ se e’ vero che manca un interditore in mezzo e’ anche vero che la cessione di Pina e Valietti sarebbe stata una sciagura… Si invoca il ritorno di Moratti, ma sapete quanto fattura la Saras? 9 miliardi di euro l’anno, la Mapei di Squinzi 2,5, Filmauro di DeLaurentis molto sotto il miliardo e la Exor degli Agnelli 125 miliardi di cui 115 FCA con 4,2 di debito. Contro questo colosso si poteva opporre solo Suning, la cui holding fatturera’ nel prox bilancio poco meno di 90 miliardi e senza debiti, di cui la sola parte di vendita di elettronica ha avuto un utile di circa 200 milioni, se non vi fosse stato il blocco imposto dal governo cinese agli investimenti esteri, che nel caso Suning-Inter sarebbero stati ridicoli se rapportati al fatturato dell’intero gruppo non saremmo qua a discutere, Thoir sarebbe stato liquidato e sia Moratti che Tronchetti sarebbero rientrati nell’azionariato. Il futuro e’ incerto per l’Inter. La strategia della Juve e’ chiara: acquistare giovani piu’ o meno promettenti ma solo per non rafforzare le dirette concorrenti, Ceferin presidente UEFA ha svelato che la Juve ha ben 103 calciatori “controllati”, darli in prestito a societa’ satelliti (Udinese, Bologna, Sassuolo, Palermo, Atalanta, Genoa) che puntualmente si “scansano” negli scontri diretti. E‘ per questo che la Juve vince!".

Maurizio

 

"Cara Redazione, il mercato di Gennaio è chiuso…e speriamo che Spalletti riesca a riportare le teste dei giocatori verso un obiettivo comune… Dagli spifferi sembra evidente che Perisic e Brozovic siano in contrasto con Icardi… ed i risultati si vedono in campo… scommetto che Perisic sabato avrà un altro atteggiamento in campo…vista l’assenza di Icardi… Comunque spero che alla fine si centri il 4° posto in modo da affrontare più serenamente il mercato di Luglio… Direi che come cessioni dovremo evitare quelle di Skriniar e Icardi… Cancelo costa troppo Rafinha e Lopez non verranno riscattati…quindi i grandi sacrificati potrebbero essere Eder Brozovic e Perisic… per 70 mln totali…poi confido nei riscatti di J.Mario e Kondogbia per altri 55 mln …totale 125 mln…Per gli acquisti direi… DeVrij come centrale a costo 0 ... un laterale basso va acquisito…M.Alonso Lukaku o Digne farebbero al caso nostro…a centrocampo servono almeno 3 giocatori … uno di questi potrebbe essere Vidal o Kroos o Modric … e poi Barella e Torreira…in attacco all in su Chiesa Lautaro …Amala.

Handanovic
             D’Ambrosio    Skriniar   De Vrij      M.Alonso
              Vidal              Torreira         Barella
              Candreva                            Chiesa
                               Icardi
A disposizione 
Padelli Santon Dalbert Nagatomo Miranda Ranocchia Gagliardini Vecino B.Valero Karamoh Lautaro". 

Claudio

 

Sezione: Visti da Voi / Data: Ven 2 Febbraio 2018 alle 20:52 / articolo letto 3388 volte
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit