"Ho letto attentamente il pezzo di Lapo De Carlo e come quasi sempre mi accade, condivido lettera per lettera: nessun entusiasmo per un fuoco (la vittoria con la viola) che può rivelarsi fatuo e tanto realismo su un organico ancora poco completo e sulle opacità della società in campo comunicativo che fanno a cazzotti con il Verbo di Spalletti tutto incentrato sul rispetto verso la tifoseria che mai si è tirata indietro. La società parli. Dica a chiare lettere il perchè e il per come dei mancati acquisti blasonati senza nascondersi per una volta dietro la foglia di fico del FFP. Non si vince con giocatori che sono delle scommesse a meno di congiunture astrali tanto rare quanto favorevoli. Se Zhang sarà chiaro e onesto, noi tifosi capiremo. Frustrati ma capiremo. Non credano i Zhang che la tifoseria è fessa perchè a lungo andare saprebbe punire calciatori e società. Amala!".

Ernesto

 

"Gentile redazione, è finalmente ricominciata un altra stagione di calcio e speriamo finalmente, dopo anni di delusioni e sconforti, di rivedere la nostra Inter a raggiungere i propri obiettivi ossia la qualificazione alla prossima Champions (poiché siamo stufi di guardare altre squadre a giocarla con i nostri giocatori a guardarla a loro volta a casa sul divano, e poi perché no: la vittoria della coppa Italia tanto per abituare i nostri calciatori ad alzare un trofeo, che diamine, devono pur imparare a farlo se vogliono ritenersi degni d'indossare questa maglia no? la campagna acquisti-cessioni fin qui svolta al 21 d'agosto non è stata altisonante, ma comunque razionale dopo anni di errori e sotterfugi. La mano di Sabatini si vede e speriamo di vedere anche quella dell'allenatore, sulla carta bravo e capace, ma all'Inter in troppi, per un motivo o per un altro hanno fallito, per cui mi auguro che Spalletti non sia l'ennesimo mister che esce scornato ed esonerato dalla pinetina. Per ultimo le mie condoglianze per la scomparsa proprio oggi di un interista DOC come lo è stato il Dottor Guido Rossi: senza di lui Moratti sarebbe ricordato come un presidente spendaccione ma eterno perdente, che alla fine ha venduto la società ad un furbacchione esperto di finanza, ma di calcio incompetente come lui medesimo. Un saluto ed un abbraccio a tutti gli interisti e un buon campionato a tutti. AMALA".

Davide

 

" Gentile redazione. Ogni anno mi riprometto di smettere, ogni anno sono ai blocchi di partenza a seguire in prima fila la nostra squadra, nella speranza di vedere qualcosa di diverso. La partita contro la Fiorentina ha messo in mostra le capacità di Spalletti di insegnare calcio, è la prima volta da anni che vedo l'Inter giocare il pallone in maniera fluida e ragionata, senza ansie. Merito di un ottimo giocatore come Borja Valero che per anni ha fatto girare a pieni regimi il centrocampo della Fiorentina. Un ottima partita dunque, in cui il calo fisico è fisiologico viste le temperature e il fatto che quest' anno si è iniziato un po' prima. Quest'anno però non mi faccio ingannare: non sono né ottimista ne pessimista (come molti, forse troppi, tifosi). Ottimista perché confido nelle capacità del nostro attuale mister che sembra avere le idee chiare e che, per ora, sembra che stia riuscendo a farle assimilare anche ai giocatori (ho visto ieri un Nagatomo in gran forma che stava per sfatare il tabù assist che dura ormai da troppo tempo. Se solo Vecino non avesse sbaglio il tiro!). Allo stesso tempo però, non posso fare a meno di notare che i difensori centrali in rosa sono passati da sei a due: viste le uscite già programmate di Murillo, Medel, Ranocchia, Andreolli mi sarei aspettato che la società si muovesse prima per cercare dei sostituti adeguati. Immagino che la coppia titolare sarà Miranda Skriniar, ma se per caso si dovessero influenzare dovremmo buttare nella mischia il giovane Vanheusden ( o come si scrive). Si parla molto di Mangala su cui non mi esprimo non conoscendo le doti del calciatore, so solo che in questi anni ha avuto un grande calo nel rendimento. Ne mancherebbe comunque uno. Sui terzini sembra che finalmente ci siamo sistemati: arrivati Dalbert è Cancelo presumo che verranno ceduti Ansaldi e Santon o almeno il solo italiano. In attacco abbiamo addirittura 9 giocatori (10 con Colindo) che diventano 6 considerando che Barbosa (perché spendere tutti quei soldi e non farlo mai giocare?? Ci sarebbero stati molto utili ora) Jovetic, Manaj, Longo lasceranno la squadra. La mia tesi conclusiva è la seguente: come ho scritto sopra sono ottimista circa le capacità del nostro mister ma nutro dei dubbi sul modo in cui si è operato sul mercato. Non voglio criticare gli acquisti che, secondo me, sono ottimi, quanto le tempistiche. Non possiamo ridurci ogni volta all'ultimo momento. L'ideale sarebbe iniziare con la squadra al completo già da luglio, sappiamo che è quasi impossibile; ma mi sarei aspettato che almeno la difesa fosse al completo e, a pochi giorni dalla fine del mercato e a campionato già iniziato, non è così. Cancelo e Dalbert non saranno titolari nell'immediato e mancano appunto due centrali di riserva. Avrei dedicato questi ultimi giorni per chiudere i famigerati colpi ad effetto a centrocampo e in attacco, utili per arricchire una rosa però già completa. L'ultima parola spetta al campo, che per il momento ci dice 3a0 alla Fiorentina e primi 3 punti. C'è da lavorare e crescere molto. Speriamo bene. Buon campionato a tutti". 

Giovanni

 

"Siamo dunque al 22 agosto. La prima è stata giocata e vinta bene, ma la Viola è veramente poca cosa. Al netto della attuale rosa l'Inter, anche se ha un fenomeno di allenatore (sentirlo parlare è una carezza sul cuore, sembra di risentire Mou), non ha i numeri per fare i 25 punti in più necessari a entrare in CDC. E allora? Ci è stato detto che trattavamo Verratti e hanno preso Valero. Ci hanno detto che per Radja era fatta e è arrivato Vecino, Ci hanno detto che trattavamo Messi e non riescono neanche a prendere uno che ha un problema al cuore. Per rudiger è fatta ed invece ha preso la strada della GB. Abbiamo seguito per anni Milik e poi l'ha preso il Napoli (e si è visto che crack è). Abbiamo per anni seguito Kolarov e ora a due lire lo prende la Roma. Sul piano del mercato stiamo facendo no ridere, ma proprio vergognare. Poi si parla di mangala che in GB è considerato alla stregua di Ranocchia (una sciagura calcistica). E rivedere Nagatomo titolare....... La ns difesa r ispetto alle avversarie più titolate farà acqua da tutte le parti. E Skriniar presto evidenzierà i limiti di un giocatore poco esperto di grandi palcoscenici, per non dire di D'Ambrosio di cui sappiamo la pasta o la corsia opposta. Ora arriva Cancelo; bene, ma è un giocatore molto offensivo e scarsissimo in copertura come anche Dalbert. Comunque sono appena arrivati e quindi non hanno ancora gli automatismi. Spero ci pensi Santo Spalletti. Comunque forza Inter".

Enzo

 

"Ormai siamo al ridicolo puro, dai possibili naingolan, vidal ora siamo passati a duncan, perderemo di sicuro schick, acquisteremo un centrale dalla terza divisione inglese con pagamento in vent’anni e giocheremo ancora con nagatomo, ansaldi e compagnia cantante. Altro che quarto posto, mi chiedo come un allenatore serio come spalletti rimanga in una società di grandi bugiardi e che con il fpp ci continuano a prenderci in giro (ma per i francesi non vale questo fpp). Che abbiano il coraggio di dire le cose vere e che dopo aver sballato acquisti tipo gabigol è venuto il momento di puntare sui scarti e vivacchiare fino a tempi migliori. E’ dall’inizio del mercato che scrivo quanto sopra ma adesso sono veramente arrivato al colmo, alla nausea mi sono veramente stufato e mando società con ausilio e sabatini…..in cina". 

Antonio

 

Sezione: Visti da Voi / Data: Mar 22 Agosto 2017 alle 21:49 / articolo letto 14965 volte
Autore: Redazione FcInterNews.it