CorSera - Agnelli deferito, sarà primavera rovente. I rapporti tra Juve e Figc potrebbero complicarsi

 di Redazione FcInterNews.it  articolo letto 10122 volte
CorSera - Agnelli deferito, sarà primavera rovente. I rapporti tra Juve e Figc potrebbero complicarsi

Il deferimento alla Procura Federale del presidente della Juventus Andrea Agnelli porterà ad assistere ad una primavera rovente. Ne è convinto il Corriere della Sera: "La storia è destinata a fare rumore. Il processo penale, che sta per cominciare a Torino, non ha nella Juve indagati ma solo testimoni. Ma la giustizia sportiva si basa su principi diversi. I deferiti rischiano un’inibizione per violazione dell’articolo 12, anche se adesso è difficile stabilire quanto lunga, oltre a una forte ammenda. Di sicuro questa storiaccia potrebbe complicare la nuova pax raggiunta tra Juventus e Federcalcio. Agnelli era stato il primo nemico di Carlo Tavecchio dopo il Mondiale brasiliano e ora è stato uno dei primi sostenitori della sua rielezione. Ma al tempo stesso è impensabile immaginare un intervento del presidente neo eletto. La procura Federale ha una sua autonomia e Tavecchio, peraltro in questi giorni lontano dalla scena pubblica per qualche problemino di salute che sta risolvendo, non deve e non vuole intervenire.

Si legge ancora: "Il Tribunale federale nazionale lunedì riceverà la documentazione e detterà i tempi del processo (sportivo) che, almeno questa è la sensazione, sarà messo in scaletta rapidamente nonostante l’agenda sia fitta di impegni. Logico immaginare che si comincerà entro la fine di aprile, massimo i primi di maggio e, tenendo conto delle memorie difensive, si dovrebbe arrivare alla sentenza di primo grado entro la fine del campionato. Sarà però solo la prima tappa del contenzioso. Intanto l’avvocato Chiappero, legale dei bianconeri, mercoledì sarà di nuovo davanti alla Commissione Antimafia per la seconda parte dell’audizione cominciata una settimana fa. Lo stesso Agnelli presto comparirà per dare il suo parere sulla vicenda".