Intervenuto ai microfoni di E Tv Rete 7, Michele Uva, direttore generale della Figc, ha parlato della questione legata ai diritti televisivi della Serie A: "C’è una legge dello Stato. La Federazione non ha potere sul tema. I diritti televisivi non sono la panacea dei mali, bisogna trovare altri introiti. Pur cambiando la legge sui diritti Tv non si sposteranno gli equilibri del campionato. Juventus e Sassuolo hanno dimostrato che con gli stadi di proprietà e il rinnovamento dei servizi hanno realizzato un aumento di tifosi presenti del 40 %. Serie A a 18 squadre? La proposta deve partire dalla Lega Serie A che devono poi interfacciarsi con le altre leghe". 

Sezione: News / Data: / articolo letto 1328 volte / Fonte: Tuttobolognaweb.it
Autore: Redazione FcInterNews.it