Domani sera contro il Cagliari ci sono concrete possibilità di rivedere nuovamente la difesa a tre che è rimasta imbattuta sabato scorso contro l'Atalanta. Al di là delle ipotesi di formazione, una mezza conferma arriva dalle parole di Luciano Spalletti oggi in conferenza stampa. Il tecnico nerazzurro, a domanda diretta, ha spiegato il perché potrebbe puntare sul terzetto arretrato contro i sardi: "In più mi dà il fatto che domani giocando contro un 3-5-1-1 troviamo nella fascia centrale otto calciatori e da lì devi passare. Sbrogliare quella matassa non è facile per cui bisogna non dargli la possibilità di essere in superiorità numerica lì e ci palleggiano. Allo stesso tempo hanno Sau, che è una punta messa qualche metro più dietro e fa un grande lavoro attorno a Pavoletti. Quando buttano la palla dietro la linea difensiva arrivano con i due attaccanti e due centrocampisti e si prende gol come a Cagliari all'andata. Allo stesso tempo bisogna rompere il fortino difensivo a tre che hanno. La difesa a quattro si può rifare ma bisogna lasciar andare i terzini e hanno tanti metri da fare quando tornano indietro a fare il terzo centrale e ci sono situazioni pericolose. Ma si può giocare in entrambi i modi, è l'equilibrio che fa la differenza".

VIDEO - ACCADDE OGGI (2010): IL "SOMBRERO" DI MAICON ALLA JUVENTUS

Sezione: News / Data: Lun 16 Aprile 2018 alle 18:10 / articolo letto 6934 volte
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit