VERSIONE MOBILE
 Mercoledì 26 Novembre 2014
NEWS
  VS  
Inter   Dnipro Dnipropetrovsk
[ Precedenti ]
PALLONE D'ORO NERAZZURRO - MILAN-INTER, CHI È STATO IL MIGLIORE?
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  

NEWS

Il dott. Cerri: "Sneijder, non c'è mobbing perché..."

03.12.2012 21:07 di Fabrizio Romano Twitter: @FabRomano21  articolo letto 2441 volte
Fonte: Calcio.fanpage.it
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

Il dott. Simone Cerri, procuratore ed esperto di diritto sportivo che ci ha spiegato come stanno realmente le cose da un punto di vista giuridico per Wesley Sneijder.

Dott. Cerri, la FifPro ha denunciato il caso Sneijder catalogandolo senza mezzi termini come “mobbing”. Ci sono gli estremi per un atto vessatorio della società verso il giocatore?
"Gli estremi non ci sono ma vanno fatte alcune premesse: il mobbing è stato riconosciuto per la prima volta nel 1999 dal tribunale di Torino e poi dalla Cassazione nel 2002. In pratica si tratta delle conseguenze fisiche legate a ingiusti trattamenti vessatori sul posto di lavoro. Per la giurisprudenza la tutela è legata al risarcimento civile come danno biologico e anche come danno morale se il comportamento del datore integrasse un reato: in sostanza però è necessario che la patologia che si dimostri essere conseguenza del comportamento del datore di lavoro sia documentata clinicamente (oppure anche da testimoni)".

E per Wesley Sneijder e l’Inter?
"Si può già dire che non è questo il caso e del resto l’Inter non può eccepire che i suoi comportamenti sono legittimi dato che la Corte Costituzionale (2003) ha chiarito che i singoli fatti possono essere anche leciti, ma devono essere valutati nell’effetto che causano al lavoratore. Nel calcio si è cominciato a parlare di Mobbing nel 2004 con il caso Zanin, l’unico che sia arrivato ad una condanna per mobbing, mentre negli altri casi in cui si è paventato un ricorso per detto motivo, le parti hanno sempre trovato un accordo (in primis i casi di Cassano contro la Roma e Iaquinta contro l’Udinese 2005)".

Ancora una volta, dunque, il calcio fa giustizia a sé?
"Questo accade perché nel mondo del calcio il mobbing ha in realtà una valenza ed un filo conduttore evidente, ossia il disaccordo tra le parti in merito al rinnovo del contratto. In generale, il calciatore ha utilizzato spesso questo termine per avere un’arma da utilizzare contro il club sportivo, mentre quest’ultimo, dopo la sentenza Bosman, non potendo ottenere nulla dalla cessione del giocatore a fine contratto, ha cominciato ad escludere il giocatore “bizzoso” dalla prima squadra. Sono rari i casi di autentico mobbing, come quello (particolare e triste) di Zanin contro il Montichiari".


Altre notizie - News
Altre notizie
 

NON È ANCORA L'INTER DI ROBERTO MANCINI. MA A BREVE LO SARÀ

Pareggio in campo, vittoria per "tanto a poco" sugli spalti, considerando che si giocava fuori casa, ma solo per esigenze di calendario. Positivo, tutto sommato, il bilancio del derby anche se il punticino non sposta l'Inter dall'anonimato in classifica. È...

ESCLUSIVA - L'AGENTE DI LUCAS SILVA: "L'INTER È UNA META GRADITA. IL COSTO..."

Nuovo nome per il centrocampo dell'Inter: si tratta di Lucas Silva, talentuoso regista del Cruzeiro, che può giocare anche mezzala. Per il classe 1993 non ci sono in corsa solo i nerazzurri, ma è in corso un'asta che coivolge molte big di tutta Europa, con A...

FCIN - KRAMARIC-INTER SEMPRE PIÙ LONTANI. JUVE ATTENTA MA INDIETRO, ADESSO IN POLE C'È MOU

Grande attenzione su Andrej Kramaric, attaccante classe 1991 del Rijeka, autore si una stagione incredibile dal punto di...

MILAN-INTER - ICARDI E KOVACIC TRADISCONO. KUZ PRESENTE

HANDANOVIC 6 - Il primo intervento serio lo effettua a 15 dalla fine su un sinistro di Honda. Difficile intervenire sulla...

CHIEVO, LA DOPPIA B IN PANCHINA. LONGO KILLER MANCATO, BIANCHETTI MURO

Panchina gialloblu. Esordisce così il numero odierno de La Meglio Gioventù che deve ancora registrare il non...

ICARDI AL FOTOFINISH SU HANDANOVIC. POI C'È KUZ

Due grandi protagonisti, per i tifosi interisti, del pareggio nerazzurro contro il Verona nell'ultima partita di Mazzarri...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 26 Novembre 2014.
 
Juventus 31
 
Roma 28
 
Napoli 22
 
Sampdoria 21
 
Genoa 20
 
Lazio 19
 
Milan 18
 
Udinese 18
 
Inter 17
 
Fiorentina 16
 
Sassuolo 15
 
Hellas Verona 14
 
Palermo 14
 
Empoli 13
 
Torino 12
 
Cagliari 11
 
Atalanta 10
 
Chievo Verona 9
 
Cesena 8
 
Parma 6

   Editore: Dieffe Media Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.