Fulvio Collovati, intervistato dalla Gazzetta dello Sport, ha parlato della corsa-Champions.

Romane contro milanesi per la Champions: lei ha giocato con Milan, Inter e Roma... Come la vede?
"Per la Rai ho seguito dal vivo Roma-Milan, Napoli-Roma e Inter-Napoli. Il successo dell’Olimpico è stato la svolta dei rossoneri, l’exploit del San Paolo ha indubbiamente rilanciato i giallorossi, e ora il pari di San Siro ha confortato i nerazzurri, che contro le rivali non hanno mai perso. Il che significa che i valori ci sono".

Roma e Inter sono le due favorite per l’approdo in Champions?
"Al momento si possono solo esaminare i punti di forza delle quattro concorrenti perché c’è un derby in sospeso. E se fossi nei panni dei dirigenti delle due milanesi cercherei di recuperarlo il più tardi possibile, in modo da mantenere l’incertezza. Giocandolo subito si rischierebbe di tagliare le gambe agli sconfitti: è un scontro che può decidere".

Spalletti può sperare nella coppa maggiore a patto che...
"Si sveglino i protagonisti del girone di andata. In particolare Perisic, che è l’ombra del trascinatore ammirato sino a dicembre. Mi aspetto molto di più da Candreva - assurdo che non riesca a fare gol - e dallo stesso Icardi. Sono questi gli elementi di qualità, se non rendono per quanto valgono è chiaro che poi Spalletti si lamenta dei limiti tecnici".

Sezione: News / Data: Mar 13 Marzo 2018 alle 10:40 / articolo letto 2726 volte / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit