Intervistato da Tuttomercatoweb, l'ex difensore dell'Inter Mauro Bellugi si è espresso piuttosto duramente, con parole quasi da 'tifoso', in merito al momento attuale della squadra di Spalletti: "Soltanto due domeniche fa i nerazzurri potevano essere terzi in classifica, ma non siamo bravi ad approfittare di queste occasioni. Quando dobbiamo prenderci delle responsabilità ci viene il braccino. A Torino, ad esempio, abbiamo giocato bene, ma se non segni mai... Talvolta non mi trovo d'accordo con Spalletti: con la Sampdoria, avanti di 5 gol, poteva ad esempio far giocare due giovani come Pinamonti e Karamoh; a Bergamo, invece, non avrebbe dovuto togliere Rafinha. Tempo fa girava l'indiscrezione su Simeone: ecco, a me piace uno come lui, che mette carica ai suoi. Un tecnico va giudicato nell'arco della stagione, per l'attenzione che mette nelle gare apparentemente meno importanti. Poi, l'allenatore è Spalletti, sa quello che fa e ha senz'altro tutto sotto controllo. Il problema, poi, risiede anche nei giocatori: ne terrei solo 4-5, come Icardi, Candreva, Perisic, Handanovic, Skriniar. Gli altri li manderei via. Perché l'Inter ha Borja Valero e l'Atalanta il Papu Gomez? Lo spagnolo si muove poco e passa il pallone indietro: anch'io a 68 anni potrei giocare così. Calciatori del genere servono per gestire il risultato, se devi vincere non ti sono utili".

VIDEO - ZHANG STEVEN PRESENTA INNOVATIVE PASSION

Sezione: News / Data: Lun 16 Aprile 2018 alle 19:18 / articolo letto 5800 volte
Autore: Antonello Mastronardi / Twitter: @f_antomas