Andiamo alla scoperta dei rendimenti nell'ultimo fine settimana dei giovani prodotti del vivaio nerazzurro, ceduti in prestito dal club di Corso Vittorio Emanuele...

SERIE A

Alessandro Bastoni 
(ATALANTA 1-0 Bologna)
Non impiegato.
Commento - In occasione del trionfo casalingo dei nerazzurri contro la squadra di Donadoni, il difensore classe '99 resta ancora una volta in panchina, complice la presenza in campo di José Luis Palomino insieme a Caldara e Masiello.

George Puşcaş 
(BENEVENTO 0-3 Fiorentina)
Non impiegato.
Commento - L'attaccante rumeno di proprietà dell'Inter non trova modo di calcare il terreno di gioco del 'Vigorito', assistendo soltanto dalla panchina al tracollo dei sanniti. Al momento Iemmello e Ciciretti sembrano essere avanti nelle gerarchie offensive giallorosse, ma un sempre più probabile esonero di Baroni potrebbe cambiare le carte in tavola...


SERIE B

Francesco Bardi 

(Salernitana 1-1 FROSINONE)
Minutaggio: 95'.
Voto: 6,5 - Allo Stadio 'Arechi' il portiere giallazzurro sfodera un'altra prestazione super. Due le sue parate decisive: una su Kiyine ad inizio ripresa, l'altra in tuffo plastico su Sprocati negando praticamente un gol già fatto alla mezzala avversaria. Non può nulla sulla conclusione ravvicinata di Schiavi valevole per la marcatura granata, bene nel complesso la sua prova.

Raffaele Di Gennaro 
(SPEZIA 4-2 Perugia)
Non impiegato.
Commento - L'estremo difensore classe 1994 colleziona la sua terza sconfitta consecutiva: a difendere i pali della squadra spezzina c'è il più esperto Saloni, a prova del fatto che il canterano nerazzurro sia finito in secondo piano. Riuscirà a ritagliarsi uno spazio tutto suo? A parlare sarà il campo...

Marco Carraro 
(PESCARA 2-1 Avellino)
Non impiegato.
Commento - Per la quinta volta di fila non parte dall'inizio, ma all'Adriatico contro gli irpini non riesce a scendere in campo neanche una manciata di minuti: Zdenek Zeman lo vede come una seconda scelta, ma i campanelli d'allarme lanciati dalla prova disastrosa di Kanouté potrebbero far riflettere il tecnico boemo... 

Rigoberto Rivas 
(CREMONESE 2-0 Brescia)
Minutaggio: 95'.
Voto: 5 - Secondo k.o. di fila per il nuovo tecnico dei lombardi Pasquale Marino, che però trova il coraggio di valorizzare le doti del canterano nerazzurro tanto da lanciarlo dal primo minuto: l'attaccante non ripaga però la fiducia del proprio Mister, con una prova scialba e priva di acuti. Non si vede un granché sulla corsia di sinistra e risulta anche abbastanza egoista. Se non è in campo aperto va in difficoltà: deve lavorare su questo aspetto.

Niccolò Belloni 
(Pro Vercelli 0-0 CARPI)
Non impiegato.
Commento - La squadra allenata da Calabro rimedia un buon punto al 'Silvio Piola' senza far conto, però, della presenza in campo del prodotto del vivaio dell'Inter, che resta a guardare dalla panchina per la terza volta consecutiva.

Andrea Palazzi 
(PESCARA 2-1 Avellino)
Minutaggio: 96'.
Voto: 5,5 - Deve raggiungere ancora il 100% della condizione fisica ed entrare in pieno nei ritmi di gioco di Zeman: questo giustifica la sua prova tenera e poco efficace in mezzo al campo, che lo vede spiccare nella gestione del pallone ma troppo timido nei contrasti. Le qualità dei singolo non si discutono, ma la mezzala biancazzurra deve ancora entrare a pieno ritmo nei meccanismi della squadra, e in fase d'impostazione sembra ancora quasi un pesce fuor d'acqua: troppi errori in disimpegno, pochi gli spunti interessanti. Bocciato.

Ionut Radu 
(Pescara 2-1 AVELLINO)
Minutaggio: 96'.
Voto: 7 - Tiene a galla la squadra fino all'ultimo, limitando il passivo e salvando la porta biancoverde in almeno quattro circostanze. All'Adriatico il portiere rumeno diviene assoluto protagonista: non può opporsi alle due potenti e mirate conclusioni vincenti di Mancuso e Pettinari, in zona Cesarini riveste il ruolo di "acchiappasogni" degli abruzzesi negando alla banda di Zeman il colpo di grazia nel finale.

Francesco Forte 
(SPEZIA 4-2 Perugia)
Minutaggio: 28'.
Voto: 6,5 - Si gioca al meglio la propria chance, riuscendo ad emergere nonostante la presenza di due pezzi da gigante come Marilungo e Granoche nel reparto offensivo dei liguri. Il classe '93 entra al posto di quest'ultimo alla metà del secondo tempo, mettendo in mostra le proprie qualità palla al piede e trovando anche un gol pesantissimo nei minuti finali. Buoni propositi, gli serve più fiducia da parte di Mister Gallo.


SERIE C

Michele Di Gregorio

(RENATE 0-0 Südtirol)
Minutaggio: 94'.
Voto: 6+ - L'estremo difensore con il nerazzurro nel destino (stessi i colori dell'Inter e del club lombardo) trascina le Pantere al quinto risultato utile consecutivo, consolidando il pareggio e mantenendo inviolata la propria porta con spavalderia e ottimi interventi in presa. È sulla retta via, sta macinando minuti ed esperienza con grande personalità.

Zé Turbo
(CATANIA 1-2 Sicula Leonzio)
Minutaggio: 33'.
Commento - I rossoblù cadono sul più bello, davanti al proprio pubblico e proprio quando si ritrovano con la possibilità di agguantare il primato iridato della classifica del Girone C. Il portoghese subentra nella ripresa a uno spento Ripa, senza però lasciare la propria impronta sul match. Anzi, la sua prova si rivela un misto di delusione e amarezza, emblema della serata storta degli etnei, tra palle perse, dribbling non riusciti e tantissima confusione.

Moussa Souare
(MONOPOLI 1-1 Reggina)
Non impiegato.
Commento - Il classe '98, complici anche i problemi di adattamento con il 3-5-2 adottato dai pugliesi, fatica ancora a trovare spazio: l'avvio di stagione del guineano può considerarsi di certo al di sotto delle aspettative, quantomeno in rapporto alla sorprendente scalata in classifica della squadra di Tangorra.

LIGA NOS

Gabriel Barbosa 

(Deportivo Aves 1-3 BENFICA)
Non impiegato.
Commento - Dopo la panchina in Champions League contro il Manchester United, anche contro il Deportivo Aves l'attaccante brasiliano prosegue nella sua astinenza dal terreno di gioco. Nonostante ciò, le Aquile conquistano tre punti preziosi grazie ai quali proseguono la propria marcia in classifica.


SEGÚNDA LÍGA

Samuele Longo 

(Lorca 2-2 TENERIFE)
Indisponibile.
Commento - L'attaccante classe 1992 deve ancora fare i conti con l'infortunio muscolare riscontrato all'adduttore in allenamento poche settimane fa, che lo vedrà assente dal campo fino al mese di novembre.

Rey Manaj
(Numancia 1-3 GRANADA)
Minutaggio: 27'.
Voto: 7 - A cinque minuti dal suo ingresso in campo sigla una rete pesantissima che indirizza la partita in un senso irreversibile, rispondendo nel migliore dei modi alle critiche di questi giorni, dovute a un altalenante avvio di stagione. Con la speranza che Mister Oltra ne tenga conto, l'albanese si gode una serata da match-winner.


II LÍGA

Gaston Camara 
(Arouca 1-0 GIL VICENTE)
Minutaggio: 95'.
Voto: 5,5 - L'attaccante torna in campo senza però riuscire a fare la differenza: i portoghesi perdono in trasferta e il prodotto del vivaio della Beneamata non lascia il proprio timbro sul match. In chiaroscuro il suo rendimento, così come quello di tutta la squadra.

LIGUE 2

Axel Mohamed Bakayoko

(Tours 0-1 FC SOCHAUX)
Minutaggio: 6'.
Commento - Mister Zeidler schiera in campo il prodotto della cantera interista a pochissimi istanti dalla fine. Impossibile, dunque, esprimere un giudizio concreto riguardo la prova del giovane.

Sezione: La Meglio Gioventù / Data: Lun 23 Ottobre 2017 alle 12:27 / articolo letto 7795 volte
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone