VERSIONE MOBILE
 Venerdì 27 Maggio 2016
IN PRIMO PIANO
PALLONE D'ORO NERAZZURRO - CHI MERITA DI VINCERLO?
  
  
  

IN PRIMO PIANO

Ranocchia senza sicurezza: un prestito è meglio della panchina?

Sabato altra prestazione-no. Il difensore umbro ha perso fiducia nei suoi mezzi. Giocare altrove, magari al Torino di Ventura, potrebbe farlo risorgere
09.04.2012 09:20 di Alberto Casavecchia  articolo letto 9222 volte
© foto di Cafaro Agency/TuttoLegaPro.com
Ranocchia senza sicurezza: un prestito è meglio della panchina?

Un’altra occasione cestinata, l’ennesima di una stagione tutta da dimenticare. Andrea Ranocchia ha inanellato un’altra prova incolore. Chiamato a sostituire lo squalificato Lucio, il difensore umbro non è riuscito a fornire una prova convincente, rimanendo nel torpore che lo ha accompagnato durante questa stagione, nella quale ha collezionato 14 presenze, tra cui pochissime degne di nota. Disattento e impreciso, nella partita di sabato a Trieste contro il Cagliari non ha mai dato quella sensazione di sicurezza che deve essere propria dei difensori centrali di livello. Non solo la blanda marcatura su Astori nell’occasione del vantaggio cagliaritano, ma anche mancanza di zelo negli appoggi e nella fase di costruzione dalla manovra da dietro.

La cattiva condizione fisica che l’ha accompagnato in questa stagione (non è un caso che venga superato sempre negli uno contro uno, suo cavallo di battaglia) e l’essere stato accantonato da Claudio Ranieri, hanno inciso parecchio sul suo morale. Proprio lui che la passata stagione era uno dei punti fermi della difesa di Leonardo, ne ha risentito parecchio. Andrea non è ancora un difensore completo, giacché ha sempre bisogno del Samuel di turno per rendere al meglio. E’ forse troppo presto, dunque, per consegnargli le chiavi della difesa interista del presente. Forse il vedersi catapultato in situazioni diverse da quelle precedenti di Bari e di Genoa, ovvero l’Inter e la Nazionale (della quale era titolare sino a qualche tempo fa), gli hanno fatto perdere la fase di passaggio, fondamentale per la prima citata maturazione.

Qualora la dirigenza (che la scorsa estate ha rinnovato la fiducia e il contratto a Lucio) decidesse di ritenere opportuno un prestito, Andrea dovrebbe cogliere al volo l’occasione. Una nuova stagione più in panchina che in campo non gioverebbe al difensore di Bastia Umbra. A Torino c’è Giampiero Ventura che lo conosce bene, avendolo allenato a Bari, e potrebbe ridargli quella fiducia che a Milano ha smarrito. L’Inter crede in lui, altrimenti, nel gennaio 2011, in tempi di vacche magre e di rispetto dei parametri finanziari imposti dall’Uefa, non avrebbe pagato al Genoa 18,5 milioni di euro, con la rinuncia contemporanea al cartellino di Mattia Destro. Il prestito perciò potrebbe essere una soluzione da non sottovalutare per riprendersi l’Inter e quella Nazionale che, in virtù delle ottime prestazioni della concorrenza, lo vedrà probabilmente seconda scelta di Prandelli nella kermesse europea di Polonia e Ucraina, in favore di giocatori oggi più in forma (Bonucci su tutti).


Altre notizie - In Primo Piano
Altre notizie
 

CHIACCHIERE E SILENZIO ASSORDANTE, MA BENVENUTO. CON DUE APPLAUSI MERITATI

Chiacchiere e silenzio assordante, ma benvenuto. Con due applausi meritatiMi viene in mente l'estate scorsa, quando all'Inter arrivò uno dei 4-5 difensori centrali più forti del mondo. Quel João Miranda che quasi dodici mesi fa si vestì di nerazzurro nel silenzio più assoluto, arrivando ad Appia...
Ag. Erkin a FcIN: "Inter, c'è l'accordo. Conosceremo il futuro prima dell'Europeo"Sembra ormai tutto fatto tra l'Inter e Caner Erkin, con il countdown per vederlo vestito di nerazzurro che sta terminando. L'attuale terzino del Fenerbahçe, il cui contratto scadrà il prossimo 30 giugno, giocherà i prossimi Europei...

FCIN - L'INTER DICE ADDIO A BRUNO PERES. IL MOTIVO...

FcIN - L'Inter dice addio a Bruno Peres. Il motivo...Prima ancora dell’avvio ufficiale del calciomercato, l’Inter può dire addio ad un obiettivo di lungo...

SASSUOLO-INTER - TELLES DA INCUBO, MALE MURILLO. PALACIO, UN CUORE ENORME

Sassuolo-Inter - Telles da incubo, male Murillo. Palacio, un cuore enormeCARRIZO 5,5 - Complice la squalifica di Handanovic, Mancini gli concede il secondo gettone in...

PUSCAS E DONKOR STECCANO. YAO AFFIDABILE

Puscas e Donkor steccano. Yao affidabileCon la seri A e la Liga ormai concluse, tutti gli ultimi riflettori sono rivolti al campionato di serie B che ha vissuto ieri...

VIA AI PLAYOFF: HANDANOVIC, ICARDI E PERISIC IN LIZZA

Via ai playoff: Handanovic, Icardi e Perisic in lizzaDopo 42 partite e quasi 100 mila voti, si conclude la prima fase della quinta edizione del Pallone d'Oro Nerazzurro. In...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 27 Maggio 2016.
 
Juventus 91
 
Napoli 82
 
Roma 80
 
Inter 67
 
Fiorentina 64
 
Sassuolo 61
 
Milan 57
 
Lazio 54
 
Chievo Verona 50
 
Empoli 46
 
Genoa 46
 
Torino 45
 
Atalanta 45
 
Bologna 42
 
Sampdoria 40
 
Palermo 39
 
Udinese 39
 
Carpi 38
 
Frosinone 31
 
Hellas Verona 28

   Editore: FC-NEWS snc. Norme sulla privacy | Cookie policy   
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI