Pioli: "Tutti arruolabili, solo Murillo va valutato. Scontri diretti decisivi"

 di Redazione FcInterNews.it  articolo letto 22471 volte
Pioli: "Tutti arruolabili, solo Murillo va valutato. Scontri diretti decisivi"

Giornata di conferenza oggi al Suning Training Centre di Appiano Gentile. L'allenatore dell'Inter Stefano Pioli affronta con i giornalisti presenti nella sala conferenze del centro sportivo i temi legati all'attualità della squadra, con focus ovviamente alla partita di sabato sera contro il Pescara, che in caso di vittoria varrebbe la settima vittoria consecutiva. FcInterNews.it propone la diretta testuale della conferenza.

Con tre gare in sette giorni c'è il rischio di sottovalutare il Pescara?
"No, siamo concentrati su questa partita ora, sulla classifica e voglia di continuare la striscia positiva".

Gabigol come sta?
"Oggi sono tutti disponibili, lavorano tutti bene tranne Murillo che va valutato, poi tutti disponibili e arruolabili".

Le scelte di sabato terranno conto del turn-over?
"La partita piu' importante per noi è sempre la prossima e vogliamo continuare su questo momento positivo. Anche a Palermo tutti ci davano per vittoriosi e invece è stata dura. Vogliamo dare il massimo sabato, solo dopo penseremo ad altro".

Nonostante il filotto Roma e Napoli sono ancora avanti, alla lunga può essere frustrante?
"Chi insegue sa che il proprio destino dipende anche dagli altri. Se continueremo a vincere accorceremo sicuramente ma dobbiamo restare concentrati sulle nostre partite e poi ce la giocheremo negli scontri diretti".

Vi giocate molto in questi giorni.
"Ogni partita è una tappa importante per la nostra crescita, sicuramente la partita di Coppa è da dentro o fuori ma ci stiamo preparando per farci trovare pronti. Dobbiamo giocare da squadra, interpretare bene le fasi di gioco, essere propositivi, vogliosi di dare ritmo e superare gli avversari".

Se fossi arrivato alla prima giornata ora sareste primi, ti senti superiore a tutti?
"So di allenare una squadra forte con grandi giocatori, che sa quando sacrificarsi, lavorare in un certo modo con disponibilità, ho trovato questo atteggiamento e possiamo giocare sempre per vincere".

Nelle ultime sei hai trovato sempre una tua ex squadra, ora però ci sarà il Pescara, cosa ne pensi?
"Non ci ho fatto caso, siete piu' attenti voi a queste statistiche, so solamente che ogni avversario va affrontato con grande attenzione, il Pescara ha raccolto meno di quanto meritasse perchè ha giocato un bel calcio, riparte bene. Sarà insidiosa ma dobbiamo giocare con attenzione".

Avete giocato molto in questo mese, atleticamente vi sentite pronti per un filotto così?
"Durante la pausa invernale abbiamo lavorato bene, fisicamente stiamo bene, quei 4 giocatori che hanno giocato la scorsa settimana hanno retto bene nonostante non si siano mai riposato, ma conta molto la testa e quella è positiva".

Senza Ansaldi può giocare Nagatomo?
"Uno tra Nagatomo e Santon giocherà per forza".

Cos'ha Murillo?
"Solo sindrome influenzale e non si è allenato, ieri si era allenato, vediamo domani".

Cosa pensi dell'evoluzione tattica della Juventus provata contro la Lazio e ieri in Coppa?
"Ora guardo solo il Pescara, ci penseremo al momento giusto".

La tua Inter con che stato d'animo deve affrontare gli scontro diretti?
"Essere consapevoli delle proprie capacità, saper stare dentro la partita con determinazione, sapere che se sei una grande squadra ogni cosa può essere determinante. Essere cattivi, concentrati, avere mentalità da grande squadra che stiamo cercando di ottenere e dobbiamo dimostrare di avere sempre, soprattutto negli scontri diretti".