Kondogbia: "Il cambio con il Bologna un'umiliazione. Pioli mi ha detto che..."

 di Mattia Todisco  articolo letto 29005 volte
© foto di Daniele Buffa/Image Sport
Kondogbia: "Il cambio con il Bologna un'umiliazione. Pioli mi ha detto che..."

"La sostituzione con il Bologna dopo 27' è stata una piccola umiliazione. Ma soprattutto le parole di De Boer dopo la partita non mi sono piaciute. Qualcosa si era rotto tra di noi. Credo sia stata una lezione anche per me. Mentalmente mi ha forgiato. Se fosse rimasto forse sarei andato via io. Quando Pioli è arrivato mi ha detto che era inconcepibile che un giocatore come me potesse finire in una situazione del genere. Ha cercato di darmi un po 'di fiducia e questo ha pagato, va molto meglio". Sono le dichiarazioni di Geoffrey Kondogbia a BeIn Sport France riguardo a quanto accaduto durante Inter-Bologna, dove fu sostituito dopo 27', e rispetto al suo rapporto con Frank De Boer e successivamente con Pioli. Il centrocampista è stato invitato in studio nella trasmissione "Football Show", in onda sull'emittente francese. "Emery - ha proseguito il giocatore nerazzurro - è l'allenatore che più mi ha segnato. Mi sono trovato molto bene a Siviglia. E' una stagione che mi è piaciuta molto".