Ausilio: "Non pensiamo alle parole di Rizzoli. La UCL? Servono 15 vittorie"

 di Redazione FcInterNews.it  articolo letto 14673 volte
Fonte: Premium
Ausilio: "Non pensiamo alle parole di Rizzoli. La UCL? Servono 15 vittorie"

Come di consueto, a fare gli onori di casa ai microfoni di Premium è il direttore sportivo dell'Inter Piero Ausilio, che prima del fischio d'inizio della partita contro l'Empoli si esprime così sulle parole di Rizzoli: "Non ci abbiamo fatto caso. A un giorno dalla partita, ma già da lunedì tutti noi abbiamo pensato solo alla squadra e mettere in campo la migliore. Le assenze? Chi gioca è di livello, quando questi giocatori stanno fuori hanno ragione a non essere contenti. Eder, lo stesso Kondogbia, Palacio sono giocatori importantissimi, titolarissimi e non devono esserci alibi. Quando giocherà Gabigol? Magari anche oggi, è a disposizione, il mister fa delle scelte. E' giovane, siamo molto contenti e non escludo possa essere utile alla causa a partita in corso. La posizione di Murillo? Ha fatto molto bene a Torino in una gara particolare, la scelta di metterlo su Mandzukic ha convinto. Oggi sembra manchi qualcosa dal punto di vista offensivo, più che alla sua posizione bisognerà fare attenzione ai movimenti degli altri calciatori, è lì che ci sarà qualche accorgimento rispetto al passato. La tabella Champions? Io non ne faccio mai, quello tra squadra e allenatore è fra di loro. L'ho vista, secondo me bisogna vincerne 15, non 13 (ride, ndr)".