VERSIONE MOBILE
 Venerdì 21 Novembre 2014
IL PALLONE D'ORO NERAZZURRO
23 Nov 2014 20:45
Serie A TIM 2014-2015
  VS  
Milan   Inter
[ Precedenti ]
L'ARRIVO DI MANCINI PUÒ ESSERE LA SOLUZIONE AI PROBLEMI?
  
  

IL PALLONE D'ORO NERAZZURRO

Il Principe, Zarate e un ex aequo molto significativo...

01.04.2012 19:26 di Andrea Bosio  articolo letto 5466 volte
© foto di Giuseppe Celeste/Image Sport

Continua l'appuntamento con il Pallone d'Oro nerazzurro. Dopo ogni gara di campionato Andrea Bosio assegnerà un punteggio a quelli che secondo lui sono stati i 3 migliori interisti dell’incontro: 5 al primo classificato, 3 al secondo, 2 al terzo. Si andrà così a delineare una classifica generale che a fine anno ci permetterà di nominare i tre calciatori che avranno totalizzato i punteggi più alti. Successivamente sarete voi lettori, attraverso il nostro sito, a decidere chi dei tre merita la consegna del Pallone d'Oro Nerazzurro.
 

30° giornata  01/04/2012  Inter- Genoa 5-4  (13’e 27’Milito, 38’Samuel, 47’Moretti, 59’Palacio, 74’Zarate, 79’Gilardino, 85’Milito, 89’Gilardino )


1) Milito – (5 punti) –  Tre tiri, tre gol, percentuale del 100% e Inter che incamera tre punti importanti. Al di là delle reti vale la pena sottolineare l’intensità, la dedizione e l’intelligenza che sa mettere sul campo e che spinge Stramaccioni a togliere gli altri due attaccanti nel convulso finale di gara. Nella classifica marcatori, il Principe scavalca Denis e Palacio e si avvicina al podio. Podio che riesce invece a raggiungere nella classifica del “Pallone d’oro nerazzurro”. Bravo Diego!


2) Zarate – (3 p.) –  La grande sorpresa del pomeriggio nerazzurro. Viene ripescato da Stramaccioni e lui lo ripaga con una partita gagliarda e volitiva. A dire il vero inizia non benissimo. Nei primi quattro minuti, infatti: 1) Sbaglia un controllo abbastanza facile; 2) Si fa trovare impreparato su un bel cross di Forlan; 3) Perde un buon pallone in zona d’attacco e si ferma lasciando via libera all’avversario.  Poi, dopo un buon dribbling culminato con un tiro pericoloso verso la porta difesa da Frey,  imprime la svolta alla sua gara. Al tredicesimo fa partire l’azione che si conclude con il primo gol di Milito e venticinque minuti più tardi entra anche nell’azione del gol di Samuel, grazie a una botta dal limite che, dopo un rimpallo,  permette a Lucio di effettuare l’assist vincente. Al trentesimo della ripresa suggella una buona partita con il suo primo (bellissimo) gol stagionale in campionato. In mezzo alcuni errori ma tanta voglia di fare bene. Quella voglia che fino a oggi avevamo visto davvero raramente…

3) Stankovic e Guarin - (2 p. [1+1]) –  Un giusto ex aequo che permette ad entrambi di guadagnare i primi punti in classifica e che sa di passaggio di testimone. Il serbo ha lottato tantissimo per i primi sessanta minuti, permettendo tra l’altro a Milito di trovarsi a tu per tu con l’estremo difensore genoano, grazie un lancio millimetrico. Il colombiano gioca trenta minuti molto convincenti impreziositi dal fallo subito in area di rigore. In generale piace per presenza fisica e qualità: due caratteristiche difficili da riscontrare in uno stesso calciatore. Del resto, se quasi tutte le big d’Europa lo volevano ci sarà stato un perché, no?


BoA



CLASSIFICA GENERALE:

 

1) Julio Cesar 36 punti


2) Samuel 28p.

3) Milito 27p.

4) Zanetti 26p.

5) Poli 18p.

6) T.Motta e Sneijder 15p.

8) Maicon 14p.

9) Alvarez 13p.

10) Nagatomo 11p.

11) Ranieri e Zarate  10p.

13) Cambiasso, Lucio 8p.

15) Obi7p.

16) Castaignos e Forlan 5p.

18) Coutinho 4p.

19) Castellazzi, Faraoni, Ranocchia 3p.


22) Stankovic e Guarin 1p.

BoA
 


Altre notizie - Il Pallone d'Oro Nerazzurro
Altre notizie
 

RICETTA, INGREDIENTI E CHEF: C'È TUTTO

Divertimento, entusiasmo e allegria: ecco la ricetta del Mancio Bis. Sembrano tre ingredienti facili, alla portata di chiunque, ma evidentemente negli ultimi mesi si era creato una specie di embargo per impedire di farli arrivare ad Appiano Gentile. Non ci vuole uno chef stellato...

RANOCCHIA: "DA MAZZARRI A MANCINI? ORA POTREBBE ESSERE DIVERSO PERCHÉ..."

"Un po' siamo rimasti stupiti perché una cosa del genere, magari, te l'aspetti nei primi giorni, ma è successo tutto nel fine settimana. Sono scelte della società e noi giocatori ci dobbiamo attenere ai fatti". Parla così Andrea Ranoc...

FCIN - L'INTER PENSA ANCORA A SHAQIRI, PERFETTO PER IL MANCIO. MA LA VALUTAZIONE RENDE TUTTO MOLTO DIFFICILE

L’Inter segue Xherdan Shaqiri, centrocampista offensivo/esterno classe ’91 del Bayern Monaco, da più di...

INTER-VERONA - DODÒ GALOPPA, ICARDI COLPISCE. MEDEL CENSURABILE

HANDANOVIC 6,5 - Spettatore ravvicinato sul sinistro vincente di Toni, salva sulla linea con un riflesso felino un cross...

CHIEVO, LA DOPPIA B IN PANCHINA. LONGO KILLER MANCATO, BIANCHETTI MURO

Panchina gialloblu. Esordisce così il numero odierno de La Meglio Gioventù che deve ancora registrare il non...

ICARDI AL FOTOFINISH SU HANDANOVIC. POI C'È KUZ

Due grandi protagonisti, per i tifosi interisti, del pareggio nerazzurro contro il Verona nell'ultima partita di Mazzarri...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 21 Novembre 2014.
 
Juventus 28
 
Roma 25
 
Napoli 21
 
Sampdoria 20
 
Lazio 19
 
Genoa 19
 
Milan 17
 
Udinese 17
 
Inter 16
 
Hellas Verona 14
 
Fiorentina 13
 
Palermo 13
 
Torino 12
 
Sassuolo 12
 
Cagliari 10
 
Empoli 10
 
Atalanta 10
 
Chievo Verona 8
 
Cesena 7
 
Parma 6

   Editore: Dieffe Media Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.