Javier Zanetti, vice president dell'Inter, è tra i protagonisti delle interviste concesse ai piccoli reporter inviati ad Appiano Gentile dal magazine Topolino per il 110° anniversario dell'Inter. L'ex capitano nerazzurro ha risposto così alle curiosità dei cronisti d'eccezione:

Chi è il tuo preferito tra i calciatori nerazzurri più forti di sempre?
"Giacinto Facchetti: un grande uomo, ricco di valori, un grandissimo professionista che ha dato tanto alla storia del calcio mondiale".

Cosa vuol dire essere interista per sempre?
"Per me è ancora un orgoglio. Appena arrivato ho capito il senso di questa famiglia unica e non l'ho lasciata quando ho smesso di giocare. Spero di rimanere qui per sempre, ha dato tantissimo a me e alla mia famiglia. Io sono interista dentro".

Quali sono i valori nerazzurri di oggi?
"Quelli della fondazione, che rendono unica l'Inter. Il senso di appartenenza è fortissimo. L'Inter è fiera di avere grandi valori umani in cui crede davvero: è internaizonale, è solidale. Ed è resiliente, perché abituata a subire colpi duri ma nel suo dna ha forza per rialzarsi sempre".

Perché 'amala'?
"Perché... è amore puro. Lo si sente appena si arriva qui, ci si innamora di questi colori".

Perché si dice 'pazza Inter'?
"Perché sappiamo vincere partite difficilissime... E cadere su campi insospettabili".

Cosa auguri all'Inter per questo compleanno?
"Tutto il bene possiible: che tenga fede ai suoi valori, che sia sempre tra le migliori squadre al mondo, che raggiunga nuovi grandi traguardi scrivendo pagine storiche come quelle che ho avuto la fortuna di vivere io con i miei compagni". 

Chi è il tuo idolo?
"Come uomo, mio padre. Calcistico, Lothar Matthäus".

VIDEO - ZANETTI FA IMPAZZIRE SAN SIRO: COAST TO COAST NEL DERBY A 39 ANNI

 

Sezione: Focus / Data: Mer 14 Marzo 2018 alle 12:10 / articolo letto 3840 volte
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A