Aggiornamento della Gazzetta dello Sport sulla situazione relativa a Roberto Gagliardini, con la trattativa che apparentemente sembra in stand-by. "Dopo aver tradotto il contratto in cinese, adesso si aspetta di limare il dettaglio del prestito per andare incontro alle esigenze del Fair Play Finanziario Uefa - si legge -. Il nodo sarebbe risolvibile facendo ricadere sul bilancio della prossima stagione l’acquisto definitivo del giocatore, andando oltre quello attuale che vive ancora sotto la lente d’ingrandimento del Fair Play. A meno che l’Inter non riesca a piazzare una o due cessioni di un certo spessore già a gennaio (e qui si inseriscono i temi riguardanti Jovetic e Banega). Tutti questi passaggi burocratici sono necessari per completare l’operazione". L’a.d. Liu Jun e Steven Zhang potrebbero anticipare il rientro in Italia e recarsi al Friuli: sarebbe un'accelerata considerevole.

Al contempo, si lavora alle cessioni. E la Gazzetta sottolinea appunto i nomi di Jovetic e Banega. Manca l'accordo tra Inter e Siviglia per il montenegrino, che invece ha già quello con gli andalusi. A Suning servono 10-12 milioni per rientrare dell'investimento, mentre Monchi offre un prestito senza obbligo di riscatto. E allora si fa largo la pista cinese dello Jiangsu Suning. Per quanto riguarda El Tanguito, invece, una partenza verrebbe presa in considerazione solo a freonte di una proposta di almeno 30 milioni: pure su di lui club cinesi.

 

 

Sezione: Focus / Data: / articolo letto 17748 volte / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni