VERSIONE MOBILE
 Mercoledì 1 Luglio 2015
FOCUS
SE FOSSE NECESSARIO UN SACRIFICIO, CHI CEDERESTE?
  
  
  
  
  
  

FOCUS

Forlan: "Non vado via dopo un periodo così"

13.04.2012 21:07 di Guglielmo Cannavale  articolo letto 7300 volte
© foto di Nicolo' Zangirolami/Image Sport
Forlan: "Non vado via dopo un periodo così"

Forlan domani parlerà ai Signori del Calcio su Sky, ma iniziano ad arrivare le prime anticipazioni a SkySport24. Ecco il primo estratto: Forlan parla del suo momento di forma e della stagione negativa. "Se gioco bene - dice il Cacha - sono il più felice di tutti. Ma ora è un momento un po' così, non sono contento. Non mi piace giocare e perdere una partita, non è mai bello. Posso fare di più". El Cacha parla anche della scarpa d'oro, strappata per due volte ad Eto'o. "Non me lo sarei mai aspettato - racconta lui - La prima volta superai Eto’o e arrivai a pari merito con Henry. La seconda ho battuto ancora Eto’o. Competere con un grande attaccante come lui e arrivare a fare 32 gol in una stagione è stato stupendo". Il pensiero poi torna all'Inter: "Da quando sono all’Inter non si è ancora visto il vero Forlan. Più che la gente, sono io a voler fare meglio. Sono contentissimo qui all’Inter, mi piace la città, la gente è sempre carina con me, voglio fare bene, segnare, aiutare la squadra. È stata una stagione difficile, per l’infortunio e per il momento della squadra. Non va sempre tutto bene. Ma io voglio rimanere qui. Non mi piacerebbe andare via così dall’Inter, mi piace la sfida. So che ce la posso fare. Ci sono momenti brutti, in cui non si gioca bene, non si segna e non si sa perché, nonostante la voglia sia sempre la stessa".

L'attaccante dell'Inter Diego Forlan ha parlato anche in un'intervista rilasciata al quotidiano spagnolo El Mundo dei due attaccanti che si stanno giocando il titolo di pichichi in Spagna, ovvero Messi e Cristiano Ronaldo: "Quello che fanno quei due è tremendo, incredibile. Cristiano è pura potenza unita alla qualità, il suo tiro è il più mortifero che esista. Messi è abilità, fantasia, improvvisazione. Ha tantissime risorse, tante varianti, è imprevedibile". La differenza tra i due, secondo Forlan, risiede nel gioco di squadra: "Cristiano dipende un po' meno dal gioco della squadra, non ha per forza bisogno del gruppo. Messi interagisce di più con la squadra, favorisce la fluidità offensiva di tutto il gruppo. Messi può essere paragonato solo a Maradona, mentre Ronaldo da alcuni video che ho visto mi ricorda Puskas".


Altre notizie - FOCUS
Altre notizie
 

IMBULA, SALAH E I DOPPIONI COSTOSI. PIERO, PER L'ATTACCO HO UN DESIDERIO: SI PUÒ?

Imbula, Salah e i doppioni costosi. Piero, per l'attacco ho un desiderio: si può?Nel day after del benvenuto a Joao Miranda (tanta roba), dell'accordo per Martin Montoya (terzino d.o.c.), del rinnovo di Ranocchia (last minute) e dell’addio a Zdravko Kuzmanovic (#respect per chi ha sempre lottato in campo) e del toto mediano, mi si conceda  un p...
ESCLUSIVA - Suarez-Inter, ma l'agente frena: "Ora non c'è nulla di concreto"I rumors di mercato delle ultime ore spiegano che il passaggio di Mario Suárez Mata all'Inter sarebbe ormai in via di definizione, con il centrocampista spagnolo che farebbe così lo stesso percorso Madrid-Milano che ha appena intrapreso l'ex compag...

FCIN - SANTON DICE NO AL WATFORD, MA IL CLUB VORREBBE CEDERLO. IDEM NAGATOMO. D'AMBROSIO: ECCO LA RICHIESTA

FcIN - Santon dice no al Watford, ma il club vorrebbe cederlo. Idem Nagatomo. D'Ambrosio: ecco la richiestaAcquisti, ma anche cessioni. Il mercato dell'Inter si muove e dopo i colpi Jeison Murillo, João Miranda e...

PAGELLONE DI FINE ANNO: TANTE INSUFFICIENZE. ICARDI MERITA UN 7+

Pagellone di fine anno: tante insufficienze. Icardi merita un 7+"C’è tempo, stiamo a vedere cosa succede. Io ho fatto delle richieste ben precise, ma non è che la...

AD APPIANO L'UNDER 21 SFIDA LA BERRETTI: L'ANALISI DEL MATCH

Ad Appiano l'Under 21 sfida la Berretti: l'analisi del matchNonostante la Serie A italiana sia finita già da una settimana, in quel di Appiano Gentile si continua a lavorare. No,...

TRIONFO DI KOVACIC. PER ICARDI PREMIO DELLA CRITICA

Trionfo di Kovacic. Per Icardi premio della criticaQuasi a furor di popolo, è Mateo Kovacic che conquista la quarta edizione del Pallone d'Oro...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 1 Luglio 2015.
 
Juventus 87
 
Roma 70
 
Lazio 69
 
Fiorentina 64
 
Napoli 63
 
Genoa 59
 
Sampdoria 56
 
Inter 55
 
Torino 54
 
Milan 52
 
Palermo 49
 
Sassuolo 49
 
Hellas Verona 46
 
Chievo Verona 43
 
Empoli 42
 
Udinese 41
 
Atalanta 37
 
Cagliari 34
 
Cesena 24
 
Parma 19*
Penalizzazioni
 
Parma -7

   Editore: Dieffe Media Norme sulla privacy | Cookie policy   
Utilizzo dei Cookie
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.

CHIUDI