VERSIONE MOBILE
 Martedì 2 Settembre 2014
FOCUS
14 Set 2014 15:00
Serie A TIM 2014-2015
  VS  
Inter   Sassuolo
[ Precedenti ]
PALLONE D'ORO NERAZZURRO - TORINO-INTER, CHI È STATO IL MIGLIORE?
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  

FOCUS

Forlan: "Non vado via dopo un periodo così"

13.04.2012 21:07 di Guglielmo Cannavale  articolo letto 7120 volte
© foto di Nicolo' Zangirolami/Image Sport

Forlan domani parlerà ai Signori del Calcio su Sky, ma iniziano ad arrivare le prime anticipazioni a SkySport24. Ecco il primo estratto: Forlan parla del suo momento di forma e della stagione negativa. "Se gioco bene - dice il Cacha - sono il più felice di tutti. Ma ora è un momento un po' così, non sono contento. Non mi piace giocare e perdere una partita, non è mai bello. Posso fare di più". El Cacha parla anche della scarpa d'oro, strappata per due volte ad Eto'o. "Non me lo sarei mai aspettato - racconta lui - La prima volta superai Eto’o e arrivai a pari merito con Henry. La seconda ho battuto ancora Eto’o. Competere con un grande attaccante come lui e arrivare a fare 32 gol in una stagione è stato stupendo". Il pensiero poi torna all'Inter: "Da quando sono all’Inter non si è ancora visto il vero Forlan. Più che la gente, sono io a voler fare meglio. Sono contentissimo qui all’Inter, mi piace la città, la gente è sempre carina con me, voglio fare bene, segnare, aiutare la squadra. È stata una stagione difficile, per l’infortunio e per il momento della squadra. Non va sempre tutto bene. Ma io voglio rimanere qui. Non mi piacerebbe andare via così dall’Inter, mi piace la sfida. So che ce la posso fare. Ci sono momenti brutti, in cui non si gioca bene, non si segna e non si sa perché, nonostante la voglia sia sempre la stessa".

L'attaccante dell'Inter Diego Forlan ha parlato anche in un'intervista rilasciata al quotidiano spagnolo El Mundo dei due attaccanti che si stanno giocando il titolo di pichichi in Spagna, ovvero Messi e Cristiano Ronaldo: "Quello che fanno quei due è tremendo, incredibile. Cristiano è pura potenza unita alla qualità, il suo tiro è il più mortifero che esista. Messi è abilità, fantasia, improvvisazione. Ha tantissime risorse, tante varianti, è imprevedibile". La differenza tra i due, secondo Forlan, risiede nel gioco di squadra: "Cristiano dipende un po' meno dal gioco della squadra, non ha per forza bisogno del gruppo. Messi interagisce di più con la squadra, favorisce la fluidità offensiva di tutto il gruppo. Messi può essere paragonato solo a Maradona, mentre Ronaldo da alcuni video che ho visto mi ricorda Puskas".


Altre notizie - FOCUS
Altre notizie
 

MERCATO CONCLUSO, STOP ALLE POLEMICHE. WM COMPIA UN ALTRO MIRACOLO OFFENSIVO

Piaccia o no, è lui il quarto offensivo di questa Inter targata Walter Mazzarri versione 2.0. Domenica sera nel post partita di Torino coach WM ha fatto intendere abbastanza chiaramente che un nuovo attaccante sarebbe stato 'oro colato', considerando che non &...

LAVEZZI: "VORREI TORNARE IN A, MA NON È IL MOMENTO"

Spettatore della partita interreligiosa per la Pace, il sogno dell'Inter (irrealizzato) Ezequiel Lavezzi ha risposto a una domanda di mercato con il sorriso, scherzando ma fino a un certo punto. Ti fermi in Italia? "Sono venuto per stare qui, non lo avevo ...

FCIN - ROLANDO, TELENOVELA CONCLUSA. NON TORNERÀ ALL'INTER: ORA LA PREMIER?

Niente da fare. Rolando Jorge Pires da Fonseca non tornerà a vestire la maglia dell'Inter. Spesso la...

TORINO-INTER - HANDANOVIC DECISIVO, MALE I CREATIVI E M'VILA

HANDANOVIC 7 – A parte qualche uscita in presa alta, non gli tocca molto lavoro. Ma il rigore parato a Larrondo nel...

MILAN, DOPO TORRES C'È ANCHE IL SÌ DI VAN GINKEL

Dopo Fernando Torres, il Milan nella notte ha ufficializzato il secondo arrivo dal Chelsea: dopo qualche...

KOVACIC PRENDE SUBITO IL VOLO, POI I PUNTEROS

Non ha avuto dubbi il popolo nerazzurro del web che ha votato al sondaggio del Pallone d'Oro Nerazzurro relativo alla...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 2 Settembre 2014.
 
Milan 3
 
Roma 3
 
Udinese 3
 
Napoli 3
 
Cesena 3
 
Juventus 3
 
Cagliari 1
 
Palermo 1
 
Sampdoria 1
 
Sassuolo 1
 
Atalanta 1
 
Hellas Verona 1
 
Inter 1
 
Torino 1
 
Genoa 0
 
Chievo Verona 0
 
Parma 0
 
Lazio 0
 
Empoli 0
 
Fiorentina 0

   Editore: Dieffe Media Norme sulla privacy