CdS - Thohir, Suning e lo stadio: idea sempre valida. Progetto ambizioso che...

 di Alessandro Cavasinni Twitter:   articolo letto 12337 volte
Fonte: Corriere dello Sport
CdS - Thohir, Suning e lo stadio: idea sempre valida. Progetto ambizioso che...

Dopo lo stadio del DC United, toccherà al San siro interista. Questa la speranza esplicitata da Erick Thohir attraverso i canali social: l'indonesiano continua a spingere sul tasto dello stadio e i tifosi nerazzurri tornano a sognare un impianto moderno, più confortevole e adeguato all'oggi. "Il rinnovamento di San Siro, e non nuovo impianto, resta al centro dei molti progetti che il club ha messo in cantiere - conferma il Corriere dello Sport -. L'idea era nata ancora prima dell'arrivo di Suning. Ma la famiglia Zhang l'ha subito sposata, comprendendo le infinite possibilità che potrebbero scaturire. Del resto, l'area di business del gruppo è vastissima e non più limitata ai soli centri commerciali: comprende tutto quello che vuole dire entertainment, sportivo e non solo, ma tocca la sfera immobiliare e i servizi. Non a caso, peraltro, l'argomento stadio ha tenuto banco anche in occasione del primo incontro ufficiale, avvenuto a settembre, tra i vertici di Suning, compreso Jindong Zhang, e Sala, il sindaco di Milano". E allora si continua ad aspettare l'evoluzione in casa Milan per sapere come e quando muoversi. E i piani della proprietà cinese non riguarderebbero solo lo stadio in senso stretto, ma si espanderebbero anche a una sorta di cittadella dello sport da allestire attorno all'impianto milanese. "C'è tutto lo spazio per realizzare una sorta di cittadella nerazzurra, con ampi spazi commerciali e molteplici strutture. Quindi la sede con gli uffici del club e gli studi Inter Channel, magari anche un nuovo centro sportivo da destinare alle giovanili, con annessa foresteria. Quindi un albergo, ristoranti a tema e store. Del resto, Suning è nata proprio dalla vendita al dettaglio", sottolinea il Corsport.