Emre: "All'Inter ero la zanzara, ora gioco più con la testa. Cuper? Un tecnico differente, sempre diretto"

 di Mattia Zangari Twitter:   articolo letto 7275 volte
Emre: "All'Inter ero la zanzara, ora gioco più con la testa. Cuper? Un tecnico differente, sempre diretto"

Emre Belozoglu, centrocampista dell'İstanbul Başakşehir, parla così della sua esperienza in maglia interista ai microfoni di MondoFutbol: "L'Inter è la mia squadra in Italia, l'Italia è il mio secondo Paese perché ho conosciuto tanti amici a Milano. Quando ho 2-3 giorni liberi vado sempre lì per passare del tempo. Io la zanzara? Quando ero giovane mi chiamavano così, ora sono più vecchio, tecnico e voglio giocare con la testa. In nerazzurro ho giocato con tanti bravi giocatori come Lele Adani. Cuper? Ha un grande cuore, ho lavorato con tanti allenatori ma lui è differente: uno diretto, che vuole dire tutto in faccia. Una persona molto buona, amica dei giocatori; per questi motivi sono stato contento di aver lavorato con lui, è stato un grande onore".