La vecchia gloria nerazzurra Mario Corso ha parlato ai microfoni di InterTV dicendo la sua riguardo lo stato attuale della Beneamata.

Un giudizio sullo scorso campionato?
"È stata una stagione un po' tribolata, però direi che Spaleltti l'ha gestita bene, inserendo i giocatori giusti nei momenti giusti. C'è stata anche un po' di fortuna, ma lo scopo era quello: finalmente siamo tornati dove meritiamo di essere".

A che punto è la crescita di questo gruppo?
"Direi che siamo sulla buona strada: sono stati acquistati dei giocatori secondo me molto forti e molto bravi. Per quanto riguarda il loro inserimento, Luciano è bravo sotto questo aspetto quindi si può stare tranquilli. Quest'anno abbiamo un'ottima squadra".

Quale acquisto la intriga di più?
"Beh, Nainggolan: è un giocatore completo. Garantisce quantità e qualità, poi non me ne frega niente se abbia tatuaggi o esca con qualcuno la sera. Ha sempre fatto molto bene, l'importante è dimostrare di essere forti in campo".

Quanto è importante per l'Inter tornare in Champions?
"Credo sia sicuramente importante, soprattutto per i tifosi e per la società. I giocatori a questo punto devono dare qualcosa in più e dimostrare che anche a livello europeo siamo bravi. Fare strada in Champions non è facile, però è qualcosa di incredibile. Siamo arrivati al momento giusto, la squadra credo che sia competitiva anche a livello europeo. Sono molto fiducioso".

A proposito di Champions: può raccontare un aneddoto della sua era?
"La cosa più bella è stata la prima Coppa conquistata a Vienna, contro un grandissimo Real Madrid che aveva giocatori fenomenali. Anche se, sinceramente, erano avanti con l'età e non erano più al 100%. Ma noi abbiamo dimostrato di essere una grande squadra. C'erano una grande società e grandi giocatori".

Cosa si aspetta per la prossima stagione?
"Credo, spero e sono sicuro che saremo lì, a lottare su tutti i fronti. Il gruppo è importante, ci sono tantissimi giocatori bravi ed a questo punto abbiamo anche a livello tecnico la possibilità di lottare fino alla fine".

Un giudizio sull'acquisto di Politano?
"Sicuramente è un giocatore importante. È uno che salta l'uomo e dunque crea problemi agli avversari. Fa anche gol: direi che è stato un acquisto importantissimo".

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - BENJAMIN HENRICHS, È LUI IL DOPO CANCELO?

Sezione: Ex nerazzurri / Data: Ven 6 Luglio 2018 alle 18:55 / articolo letto 6744 volte
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone