VERSIONE MOBILE
 Giovedì 18 Dicembre 2014
ESCLUSIVE
21 Dic 2014 20:45
Serie A TIM 2014-2015
  VS  
Inter   Lazio
[ Precedenti ]
PALLONE D'ORO NERAZZURRO - CHIEVO-INTER, CHI È STATO IL MIGLIORE?
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  
  

ESCLUSIVE

La storia di Slavkovski, da 'nuovo Ibra' a giovane disoccupato

L'agente, l'avvocato Fabrizio Ferrari, ci racconta: "A Goran si erano interessati club di Lega Pro, ma il giocatore ha rifiutato tutte le soluzioni. Dove gioca ora? In questo momento è fermo"
22.09.2009 17:15 di Giuseppe Granieri  articolo letto 10344 volte

Goran Slavkovski, classe 1989, arrivò all’Inter con la nomea di “nuovo Ibrahimovic”. E, a vederlo giocare con gli Allievi e con la Primavera nerazzurra, sembrava chiara la provenienza di quel soprannome. Fantasia e tecnica, infatti, non mancavano al giovane Goran. Oggi, però, la situazione sembra nettamente cambiata. Il giocatore è sparito dai radar nerazzurri e, per saperne di più, abbiamo intervistato l’avvocato Fabrizio Ferrari, l’agente che in Italia ha avuto la procura del macedone.

Avvocato Ferrari, qual è la situazione di Goran Slavkovski?

“A giugno scorso è scaduto il contratto con l’Inter e, di conseguenza, è uscito fuori dall’universo nerazzurro”.

Come mai? Slavkovski era segnalato come uno dei più promettenti delle giovanili nerazzurre.

“Sì, da un punto di vista tecnico non si discute, ma difetta in personalità e nella capacità di saper soffrire”.

Eppure Roberto Mancini lo aveva fatto esordire in prima squadra nella stagione 2006/07.

“Sì, il ragazzo piaceva molto a Mancini, tanto è vero che grazie a quell’esordio Slavkovski risulta essere il più giovane interista ad aver mai esordito con la maglia nerazzurra”.

Dove milita in questa stagione?

“In questo momento è fermo e non ha una squadra”.

Ma dopo l’Inter, dove ha proseguito?

“Ha giocato sei mesi nello Sheffield United. Poi, gli inglesi non hanno esercitato il diritto di riscatto ed è tornato a Milano”.

Per andare ad allenarsi con il Malmoe.

“Sì, dall’Inter è andato subito via. Tra l’altro, la società nerazzurra gli aveva concesso di allenarsi con gli svedesi, ma contemporaneamente io gli avevo prospettato altre soluzioni”.

Quali?

“C’erano un paio di club di Lega Pro che volevano il giocatore. E c’era anche un interessamento dell’Albinoleffe. Ma Goran ha rifiutato qualsiasi trasferimento”.

 


Altre notizie - ESCLUSIVE
Altre notizie
 

LA MENTALITÀ DEL MANCIO

Doveva essere un successo e successo è stato. L’Inter questa volta non aveva proprio alternative, doveva vincere per tanti motivi: doveva dare un segnale all’ambiente, doveva dare e darsi morale, doveva muovere una classifica che si stava facendo pericolosa e i...
Dopo la Lazio, in casa Inter si comincerà ad affrontare concretamente il discorso ‘campagna acquisti’, seguendo le direttive di Roberto Mancini che sa già bene cosa manca alla sua squadra per garantire un salto di qualità. Dopo la vittoria contro ...

BACCIN (DS PALERMO) A FCIN: "LONGO? LA PRIORITÀ..."

Già da qualche tempo radiomercato parla di un Palermo interessato a Samuele Longo, attaccante classe 1992, di...

CHIEVO-INTER - UN SETTE A D'AMBROSIO, HANDANOVIC E RANOCCHIA. MALE GUARO

HANDANOVIC 7 - La vittoria dell'Inter, tanto attesa, porta la sua firma: al 9' è miracoloso sul colpo di testa...

TRISTE ROUTINE CHIEVO, DIGE C'È. MALE CRISETIG, CADE BELLONI

Triste routine nella Verona gialloblu anche in questo turno di campionato, il 14° nella massima Serie. Come nelle...

ANDREOLLI, LA FASCIA PORTA BENE. POI RIECCO BONAZZOLI

Fascia da capitano e prestazione autorevole per Marco Andreolli, votato dai lettori di FcInterNews.it come migliore in campo...
Ecco le prime pagine dei quotidiani sportivi di oggi 18 Dicembre 2014.
 
Juventus 36
 
Roma 35
 
Lazio 26
 
Sampdoria 26
 
Genoa 26
 
Milan 24
 
Napoli 24
 
Fiorentina 23
 
Udinese 21
 
Palermo 21
 
Inter 20
 
Sassuolo 19
 
Hellas Verona 17
 
Empoli 16
 
Torino 14
 
Atalanta 14
 
Chievo Verona 13
 
Cagliari 12
 
Cesena 8
 
Parma 6*
Penalizzazioni
 
Parma -1

   Editore: Dieffe Media Norme sulla privacy   

Utilizzo dei Cookie

CHIUDI
Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo
memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo.
Clicca qui per maggiori informazioni.