L’Inter è letteralmente scatenata sul mercato. La società nerazzurra, dopo aver di fatto perfezionato l’arrivo di Lisandro Lopez, continua a monitorare le situazioni relative a Rafinha e Ramines. Ci sono poi altri profili presi in considerazione. Come quello di Nicolas Gaitan, esterno offensivo dell’Atletico Madrid. L’argentino quasi sicuramente lascerà i Colchoneros e nonostante non abbia trovato molta continuità negli ultimi mesi, continua a essere ritenuto un calciatore più che brillante. FcInterNews.it ha contattato in esclusiva Josè Iribarren, l’agente del giocatore. Ecco l’intervista completa.

È vero che il suo assistito potrebbe lasciare l’Atletico Madrid?
"Beh l’idea è quella che lui giochi, per questo potrebbe lasciare i Colchoneros. Non sta avendo minutaggio. Ci sono varie opzioni. Adesso rimane un giocatore dell’Atletico".

Immagino non voglia perdere la possibilità di essere convocato per il Mondiale…
"Sì. Ma soprattutto per scendere in campo. Tutti i calciatori vogliono giocare. C’è molto concorrenza a Madrid e lui era un titolarissimo al Benfica. Vediamo quello che succede. Che sia una cosa buona per lui e per la società spagnola".

In Italia si dice che sia sul taccuino dell’Inter, che piaccia a dirigenti e allenatore…
"Nello specifico non so nulla. Sono a conoscenza del fatto che il calciatore piaccia a tante squadre. L’Importante è essere coscienti del fatto che il suo cartellino abbia un prezzo e lui un determinato ingaggio".

Quanto costa il suo cartellino?
"Dovrebbe chiedere ai dirigenti dell’Atletico Madrid. Vedremo quale sarà la miglior opzione per loro e la confronteremo eventualmente con quelle che dovremo vagliare".

Cosa pensa dell’Inter?
"L’Inter è un grande club. Sicuramente. A chi non piacerebbe difendere i colori nerazzurri e vivere a Milano? Questo è certo. Ma lo ripeto, non posso darle informazioni al riguardo, perché non siamo stati ancora avvisati dall’Atletico Madrid di una loro possibile offerta".

Presto ci potranno essere aggiornamenti.
"Io sarò in Europa la prossima settimana per vagliare tutte le proposte che avrà ricevuto l’Atletico Madrid. L’importante, ripeto, è che alla fine tutti possano essere soddisfatti. I Colchoneros, il giocatore e la sua eventuale nuova squadra".

Ci dice che tipo di persona è?
"È ovviamente un calciatore straordinario. Ma soprattutto è una persona eccellente. Il primo che arriva agli allenamenti, l’ultimo ad andare via. Lo rappresento da tempo, devo dire che ha lottato per arrivare a certi livelli. È vero, nell’Atletico non gioca molto. Ma ha sempre rispettato le scelte del mister e del club e continuerà a farlo. Se poi dovesse trasferirsi posso solo dire che l’eventuale sua nuova squadra ingaggerà un gran professionista".

È extracomunitario?
"Sì, ma nel giro di breve tempo gli arriverà il passaporto europeo (l’Inter ha solo uno slot libero, quindi l’eventuale arrivo di Ramires precluderebbe quello di Gaitan, ndr)".

Sezione: Esclusive / Data: Sab 13 Gennaio 2018 alle 10:55 / articolo letto 24093 volte
Autore: Simone Togna / Twitter: @SimoneTogna