FcIN - Gabigol-Santos, solito nodo. L'attaccante è atteso nei prossimi giorni a Lisbona. Indizio social

 di Simone Togna Twitter:   articolo letto 8110 volte
FcIN - Gabigol-Santos, solito nodo. L'attaccante è atteso nei prossimi giorni a Lisbona. Indizio social

La storia va avanti da mesi: Gabriel Barbosa vuole tornare al Santos. E la società dove è cresciuto sarebbe felice di riprenderlo. In tal senso suonano come una ulteriore conferma le parole di José Carlos Peres, presidente del Peixe, a FPF TV: “C'è una discorso in corso con l'Inter, abbiamo fatto la nostra proposta e stiamo aspettando la risposta. Tra noi e il giocatore è tutto fatto. Ora dipende dall'Inter, che è di proprietà cinese. Ci stiamo muovendo verso un accordo”. Tutto vero. Se non fosse però che la matassa non è così semplice da sbrogliare.

Secondo quanto raccolto da FcInterNews.it da una serie di fonti tra Italia, Brasile e Portogallo, il problema resta sempre lo stesso: quello economico. Il Santos, ad oggi, non sarebbe intenzionato a pagare 1 solo euro, anzi un real per essere più corretti, per il ritorno del figliol prodigo. I nerazzurri dal canto loro sono sì aperti al prestito in Patria dell’attaccante classe ’96. Ma non a titolo gratuito, bensì oneroso. Con l’Inter che non è disposta a pagare per intero il lauto ingaggio della punta e il Santos che invece vorrebbe eventualmente garantire solo una piccola parte della condivisione salariale. Ecco perché Barbosa nei prossimi giorni tornerà al Benfica. Sui suoi social solo ieri ha postato un'immagine nella quale esulta con la casacca delle Aquile. E nel Paese lusitano lo aspettano. A meno che il calciatore non voglia forzare la mano, andando incontro a una pesante multa, e decidesse di non imbarcarsi sull’aereo di ritorno verso Lisbona. Oppure Inter e Santos cambino radicalmente intenzioni, con una delle due società che soddisfi immediatamente le richieste dell’altra.

Difficile che ciò accada, soprattutto con tanti giorni di calciomercato a disposizione per poter trattare. E magari arrivare a un’intesa, che quantomeno possa essere almeno una via di mezzo che accontenti, seppur in parte, entrambe le compagini.