È l'acquisto, con la 'A' maiuscola, del calciomercato italiano. Attaccante di razza. Goleador innato. Craque sudamericano. Promosso sposo dell’Inter. Lautaro Martinez vestirà nei prossimi mesi la casacca nerazzurra. Resta da capire quando. Se a luglio o dal 2019. Per capire le condizioni della trattativa e cosa stia succedendo al momento, FcInterNews ha intervistato, in esclusiva, Carlos El Beto Yaqué, l’agente che insieme a Rolando Zarate cura gli interessi del Toro.

Qual è la situazione attuale?
"Stiamo aspettando di poter viaggiare per far sostenere a Lautaro le visite mediche. C’è un accordo di massima, praticamente chiuso. Mancano alcuni dettagli. Dobbiamo solo prendere il volo e sistemare il tutto. Ma non abbiamo ancora una data certa".

Qui si dice che Martinez possa sostenere questi controlli in dieci giorni. Al termine della Serie A e comunque prima del Mondiale. È possibile?
"Sì, può essere. Di fatto stiamo solo aspettando la conferma. Le visite potrebbero essere tra una settimana o dieci giorni. Serve una telefonata di consenso per la nostra partenza".

Si può riassume la questione dicendo che l’Inter lo vuole da luglio mentre il Racing sta provando a trattenerlo?
"Ricostruzione corretta. La squadra argentina si è qualificata per i quarti di finale della Coppa Libertadores e Lautaro è uno dei migliori giocatori di questa competizione. Ecco perché la società di Avellaneda ha provato a trovare una soluzione con l’Inter per tenere il giocatore anche nei prossimi mesi. Ma questo non è possibile. I nerazzurri hanno detto di no. La decisione è stata comunicata al Racing e quindi resta un'ipotesi difficile".

Che percentuale c’è di vedere Lautaro con i nerazzurri dalla prossima estate?
"Il 99%. L’affare è più che sicuro. Non dico 100% proprio per quella chiamata che stiamo aspettando e che ci porterà in Italia a definire tutto".

Lautaro ha già pensato al numero di maglia? La maglia numero 10 al momento è libera…
"Il 10 gli starebbe bene, sarebbe perfetto. Lo ha vestito al Racing senza problemi. È un ragazzo con molta personalità e non gli peserebbe questa responsabilità. Sarebbe sì un bel numero, anche se questa scelta non dipende ancora da noi".

Come vede la coppia Icardi-Martinez?
"Sarebbe molto importante. Un grande attacco. Si completerebbero molto bene".

Cosa devono attendersi i tifosi dell’Inter? Una punta forte, già pronta per fare la differenza o un attaccante giovane che dovrà essere aspettato?
"Credo che come tutti i giocatori avrà bisogno del giusto tempo di adattamento. Per il cambio di lingua, Paese e tipo di calcio. Ma io, così come la dirigenza dell’Inter, sono convinto che professionalmente e sportivamente potrà fare molto bene".

Altri particolari da aggiungere?
"Ribadisco: siamo in attesa di questa telefonata. Speriamo arrivi presto per concludere il tutto e passare al 100%. Noi intanto possiamo solo che ringraziare l’Inter. Ci ha trattato molto bene".

VIDEO - LAUTARO, L'ULTIMA AL RACING E' AMARA: DUE CONTROPIEDE E UN'AUTORETE COMICA, 1-3 CON IL COLON E NIENTE QUALIFICAZIONE IN LIBERTADORES

Sezione: Esclusive / Data: / articolo letto 33779 volte
Autore: Simone Togna / Twitter: @SimoneTogna