Dalbert, l'agente a FcIN: "Inter gigante. Lotterà per la Seleçao"

 di Simone Togna Twitter:   articolo letto 17809 volte
Dalbert, l'agente a FcIN: "Inter gigante. Lotterà per la Seleçao"

Da Barra Mansa a Milano. Passando per il Portogallo prima e per la Francia poi. Dalbert Henrique è finalmente arrivato in Italia. Pronto per realizzare il suo sogno: conquistare i tifosi nerazzurri e la Nazionale verdeoro. Emerson Figueiredo, l’agente del laterale, in esclusiva per FcInterNews.it, racconta i particolari del trasferimento del suo assistito e spiega quali siano gli obiettivi del sudamericano.

Come vanno i primi giorni da interista di Dalbert?
"È arrivato da poco ma Spalletti lo ha fatto subito giocare contro il Betis… È molto felice e motivato. Era ansioso che tutto si risolvesse per il meglio".

Quando c’è stato il primo contatto con l’Inter?
"L’Inter lo seguiva dalla scorsa stagione, quando ha disputato un’ottima annata con il Nizza. Poi ci hanno contattato".

Perché ha scelto la squadra meneghina e non i club inglesi che lo seguivano?
"Dalbert ha optato per un club gigante, con un progetto molto interessante per la sua carriera. Lotterà per un posto nella Seleçao. E disputando un grande campionato con l’Inter le possibilità di essere convocato aumenteranno notevolmente. I nerazzurri hanno un grande allenatore, che lo aiuterà in tutti gli aspetti. Giocando nel campionato italiano migliorerà ancora. E parecchio. Anche nei termini difensivi sarà eccellente. Tutti sostengono sia fortissimo".

Ma a chi lo possiamo paragonare?
"È un calciatore molto veloce. Aggressivo quando marca. Che crea pericoli offensivi su tutta la fascia sinistra. Diciamo che ha lo stile di Maicon".

Voi siete concittadini, lei lo ha scoperto a Barra Mansa, per cui lo conosce come le sue tasche. Come ha reagito Dalbert quando ha saputo dell’interesse dell’Inter? Che tipo di ragazzo è?
"Lui è un lottatore. Viene da una famiglia umile e sempre ha lottato per raggiungere i suoi sogni. È un giovanotto ambizioso. Ha personalità e non perde mai il contatto con le proprie radici. Ama la famiglia. È molto ospitale e preferisce condurre una vita tranquilla con la sua amata. Farebbe di tutto per i propri cari: suo nonno l’ha sempre incentivato a lottare per il proprio sogno: quello di essere un calciatore".